menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La villa sequestrata ad Antonino Francesco Fumuso

La villa sequestrata ad Antonino Francesco Fumuso

Fiumi di droga dalla Campania alla Sicilia: due agrigentini ai domiciliari

In manette sono finiti Salvarore Lupo, 44 anni, nato ad Agrigento, e Calogero Lupo, 53 anni, di Palma di Montechiaro

Ci sono anche un agrigentino e un palmese tra i 26 arrestati nell'operazione "Tiro mancino". Un maxi blitz antidroga nei confronti di organizzazioni malavitose palermitane e napoletane, che avevano costituito un'unica joint venture criminale dedita al traffico illecito di stupefacenti. (GUARDA IL VIDEO).

Gli arrestati sono Salvarore Lupo, 44 anni, nato ad Agrigento, e Calogero Lupo, 53 anni, di Palma di Montechiaro, finiti entrambi ai domiciliari. I provvedimenti sono stati emessi dal gip presso il tribunale di Palermo su richiesta della direzione distrettuale antimafia. L'organizzazione avrebbe immesso ingenti quantità di droga - eroina, cocaina, hashish e marijuana - non solo sul mercato palermitano, ma in larga parte della Sicilia occidentale. Piazze dello spaccio soprattutto Mazara del Vallo, Marsala, Alcamo, Castellammare del Golfo, Palma di Montechiaro. Nell'operazione sono stati impegnati un centinaio di uomini della squadra mobile di Palermo, diretta da Rodolfo Ruperti.

Considerato dagli investigatori a capo dell’organizzazione criminale che si occupava dell’importazione e dello smercio di grossi quantitativi di hashish grazie all’apporto della camorra, è Antonino Francesco Fumuso, 49enne palermitano. L'uomo viveva e gestiva il business della droga dalla sua villa mega galattica a confine tra Misilmeri e Villabate, come un novello "Scarface" desideroso di mostrare la sua potenza, nonostante fosse ai domiciliari.

Gli investigatori della sezione Antidroga, coadiuvati da Unità cinofile, da pattuglie del reparto Prevenzione crimine e con l'ausilio di personale delle questure di Agrigento, Messina, Trapani e Vicenza, hanno eseguito, contestualmente agli arresti, numerose perquisizioni. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento