Differenziata, oltre 450 le sanzioni elevate contro gli incivili in otto mesi di controlli

Presentati i risultati della campagna fin qui condotta. Previsti servizi straordinari in vista dell'estate per frenare l'avanzata delle discariche abusive

Un momento della conferenza stampa

Dal 12 ottobre al 7 maggio sono state elevate 457 sanzioni per abbandono dei rifiuti mancato rispetto delle ordinanze connesse da parte della polizia municipale. Il dato è stato diffuso questa mattina durante una conferenza stampa convocata dal Comune di Agrigento. 

Commerciante "avvisa" il Comune

Andando nel dettaglio, 92 sono state le sanzioni per errato orario di conferimento nei cassonetti (risalgono infatti al 2017) e 27 violazioni a carico di attività commerciali che esponevano i contenitori nei giorni sbagliati. Nel 2018, invece, su 114 verbali 35 sono stati contestati, 21 sono stati elevati mediante utilizzo di apparecchiature fotografiche e 50 mediante il controllo dei sacchetti.

VIDEO - Firetto: "Fare la differenziata è chic"

Altri verbali potrebbero arrivare in futuro grazie al controllo delle 1600 ore di filmati già realizzati in più parti della città "esclusivamente - ha precisato il comandate della polizia locale, Gaetano Di Giovanni - con strumentazioni e personale del Corpo". Altre due telecamere, tra l'altro, saranno acquistate nei prossimi giorni per potenziare l'attività di controllo. Entro fine maggio, inoltre, arriveranno nuovi mastelli, anche se mancheranno quelli per l'umido perché, sostanzialmente, ne è stato dimenticato l'inserimento nel bando. Si potrà conferire però con sacchetti biodegradabil, per quanto questi siano comunque più fragili e i rifiuti possano più facilmente finire per terra.

"Ad ogni modo - ha aggiunto Di Giovanni - ai netturbini è stata data direttiva di raccogliere quanto finisce fuori dal mastello". Annunciato inoltre, il potenziamento del servizio di controllo nei confronti delle attività commerciali e nelle zone periferiche, mentre alla ex Provincia regionale è stato chiesto di bonificare le aree di propria competenza.

"Il tema della differenziata - ha spiegato il sindaco Lillo Firetto - rimarrà sensibile per almeno un altro anno. Ci sono delle criticità proprie del servizio e che appartengono anche alla conformazione del territorio che dovremo affrontare, ma la situazione è sicuramente incoraggiante". Su questa linea anche l'assessore all'Ecologia Nello Hamel, il quale ha spiegato che sanzioni e bonifiche "stanno portando risultati", per quanto egli stesso non nasconda le numerose difficoltà che è necessario affrontare.

Sulle grandi utenze - presente alla conferenza stampa era anche il commissario dell'Asp, Gervasio Venuti - , Firetto ha annunciato che in molti casi è stato avviato un dialogo e che i primi segnali stanno arrivando. "La moratoria concessa, tuttavia, sta terminando - ha però intimato -. A chi non rispetterà la raccolta differenziata non saranno raccolti di rifiuti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento