rotate-mobile
Cronaca

I consiglieri di opposizione: "Basta con le cartelle pazze"

La minoranza ha presentato, in aula, un atto di indirizzo "per non andare incontro a delle cause certamente perse, con spreco di denaro pubblico"

L’opposizione consiliare di Agrigento dice no alle cosiddette “cartelle pazze”.

I consiglieri Carlisi e Monella del Movimento 5 Stelle, Palermo e Borsellino del Pdr Sicilia Futura, Civiltà, Falzone, Iacolino e Giacalone di Forza Italia, e gli indipendenti Hamel, Gibilaro e Spataro.

“Si chiedono spesso piccole cifre – è il commento dei consiglieri - a migliaia di persone per far cassa, contando sul fatto che in pochi impugneranno le cartelle. In tempi di crisi è una pratica altamente scorretta. Inoltre le amministrazioni resistono anche ai cittadini che impugnano i provvedimenti, palesemente illegittimi, e ne vogliono conto e ragione".
Ieri – concludono i consiglieri - tanti Dfb di questa tipologia sono stati votati in Consiglio comunale. Abbiamo chiesto di fare un atto di indirizzo per non andare incontro, in futuro, a delle cause sicuramente perse, con spreco di denaro pubblico. L'atto è stato presentato e ha riscontrato le resistenze della maggioranza, così come un altro atto relativo all'attivazione del Comune in azioni di rivalsa rispetto a comportamenti "negligenti" degli impiegati”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I consiglieri di opposizione: "Basta con le cartelle pazze"

AgrigentoNotizie è in caricamento