Assegno per disabili ad Aragona, Agrigento, Favara e Raffadali

Il Comune spiega come fare per ottenerlo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

"Il Comune di Agrigento, Capofila del Distretto socio-sanitario D1 informa che nell'ambito dell' Area Omogenea Distrettuale AOD1 e in seno al Piano di Zona 2013/2015, è stato previsto il progetto innovativo a sostegno e a supporto delle famiglie dei disabili, "azione progettuale n. 1 "Assegno di cura per disabili", approvato e finanziato dall'Assessorato alla famiglia e delle politiche sociali.

L'azione prevede l'erogazione di "un assegno" mensile per dodici mesi per annualità.
Destinatari dell'assegno sono le famiglie che mantengono o accolgono i disabili in condizioni di non autosufficienza debitamente certificata (art. 3, comma 3, art. 3 comma 1 legge 104/92) legati da vincoli di parentela, ai quali garantiscono direttamente assistenza continua.

Ambito Territoriale
I comuni coinvolti nell'intervento e in cui i richiedenti l'intervento devono risiedere sono:
- Agrigento
- Aragona
- Favara
- Raffadali

Modalità e criteri
L'erogazione dell'assegno è vincolata all'assunzione, con regolare contratto dì lavoro, di personale qualificato per l'assistenza alla persona disabile.
La persona assunta, per ragioni di professionalità, non potrà essere un parente appartenente al nucleo familiare ospitante.
Le richieste di "assegno di cura" saranno esaminate dall' Unità di Valutazione Distrettuale (UVD), che individuerà le figure professionali necessarie alla persona disabile (Educatore professionale, Assistente all'autonomia e alla comunicazione, Osa, ecc..).
Al termine della disamina delle istanze per la richiesta di intervento da parte del nucleo familiare si provvederà alla formulazione di progetti individualizzati per i singoli utenti richiedenti il beneficio.
La disamina delle istanze terrà conto dei seguenti criteri di priorità:
- Gravita
- Minore età
- Isee inferiore
- Assenza di altri servizi comunali e/o distrettuali
- Presenza di più persone con disabilità o genitori anziani entro lo stesso nucleo familiare.

Destinatari
L'intervento è rivolto a n. 15 disabili per annualità, tutti residenti nei comuni ricompresi nella suddetta AOD 1, Agrigento, Aragona, Favara e Raffadali.


La disabilità e non autosufficienza devono essere certificate ai sensi della L. 104/92 (ari. 3, comma 3 o art. 3, comma 1) e il disabile deve essere legato da vincolo di parentela con il nucleo che garantisce assistenza continua.

Durata dell'intervento
L' intervento avrà la durata di tre anni in favore di 45 soggetti complessivamente nella triennalità di riferimento del suddetto Piano di Zona; i soggetti coinvolti saranno diversi per ogni singola annualità.
La graduatoria pertanto resterà sempre aperta e aggiornabile alla luce di eventuali nuove istanze e/o contingenze nuove.

Presentazione delle istanze di "assegno di cura"
Le istanze compilate in ogni parte e sottoscritte su appositi modelli disponibili sui siti dei singoli comuni dell'AOD 1 e presso gli uffici di Servizio sociale di ognuno dei quattro suddetti comuni vanno presentate al protocollo generale del Comune di residenza e indirizzate ai Servizi Sociali entro il giorno 22-08-2016 e saranno corredate a pena di esclusione da:
- Copia del verbale di accertamento dell'Handicap ai sensi della legge 104/92, art. 3 comma 1 o art. 3 comma 3, con diagnosi. (La diagnosi, se omessa sul verbale va comunque prodotta all'ufficio di Servizio sociale che istruirà le istanze);
- Fotocopia del documento di identità, in corso di validità della persona disabile e del familiare che sottoscrive l'istanza;
- Isee relativo all'anno reddituale 2015 e in corso di validità.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento