rotate-mobile
Cronaca

Alla Squadra Mobile una sala protetta per raccogliere le denunce di stalking

L'iniziativa è stata adottata presso la Terza sezione. E' rivolta a chi trova il coraggio di raccontare le violenze subite

Una sala per le audizioni protetta, corredata di giochi e decorazioni dedicati ai più piccoli è stata realizzata all’interno della Squadra Mobile di Agrigento “al fine – scrive la questura - di contemperare le esigenze investigative con quelle della tutela dei minori, delle donne e di ogni altro soggetto vittima di maltrattamenti, violenze sessuali o stalking”.
“La sala, operativa già da qualche settimana, permette di creare un ambiente idoneo – si legge ancora nel comunicato stampa - al primo ascolto e dalle successive audizioni protette, alla presenza di magistrati o psicologi, di coloro che si trovino in difficoltà in relazione alle problematiche sopra indicate. Alla sala, dedicata a tutte le persone che trovano il coraggio di raccontare le loro vicissitudini al personale della Terza sezione della Squadra Mobile, si accede da un ingresso secondario; un ambiente ideale per confrontarsi sulle migliori soluzioni da adottare nei casi in cui si subiscano situazioni che, per paura o per pudore, è spesso difficile esternare, anche a chi può porre in essere le azioni più idonee e risolutive. Anche la stanza della Terza sezione – conclude la questura - è stata decorata con un murales di pregio, di particolare gradimento per i minori”.

La sala per le audizioni protette


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla Squadra Mobile una sala protetta per raccogliere le denunce di stalking

AgrigentoNotizie è in caricamento