Cronaca

Parcheggi, centro commerciale all'aperto e un futuro per l'ex Standa: commercianti di via Atenea dal sindaco

Incontro tra il primo cittadino e una delegazione dei titolari di attività commerciale nel salotto cittadino: tanti i temi, molte le incertezze

Il futuro della via Atenea, tra lavori che sembrano eterni, problemi con i parcheggi e la ztl e potenziamento della "redditività" dell'area, è stato al centro di un incontro svoltosi oggi pomeriggio tra il sindaco Franco Micciché, gli assessori Nino Costanza Scinta e Francesco Picarella e il consigliere comunale Carmelo Cantone e una delegazione di commercianti.

Un confronto definito "costruttivo" da chi ha partecipato, ma con un elenco di cose da fare che lascia qualche dubbio sulla loro effettiva applicazione. Se sul tema degli attuali interventi di scavo, il primo cittadino avrebbe garantito interventi immediati, di più ampio respiro sono stati gli altri temi come, appunto, quello del potenziamento dei parcheggi. Si attende ancora (da ormai un paio di anni) che in piazzale Rosselli si abbatta il muretto che delimita il parcheggio del Genio civile, il che consentirebbe l'accesso dei bus di maggiori dimensioni e il recupero di alcuni posteggi al momento sottratti in piazza Vittorio Emanuele, mentre buone notizie all'orizzonte (ma si tratta di questioni che si concretizzeranno nell'ordine degli anni) potrebbero esserci per il parcheggio pluripiano di piazzale Rosselli e quelli incompleti di via Gioeni. Si auspica, inoltre, una ripartenza del parcheggio di Cugno Vela che, in prospettiva post Covid, potrebbe essere collegato al centro città con bus navetta. Ieri, però, sembrava fantascienza.

Più "materiale" il dibattito sulla Ztl: non per tutti i commercianti la chiusura al traffico è la soluzione ottimale, e bisognerà trovare una mediazione ad esempio sulla sosta dei mezzi durante gli orari di apertura. A tenere banco anche il dibattito sul tanto annunciato interesse di una multinazionale per la creazione di un "outlet" diffuso in via Atenea: in tal senso le interlocuzioni non si sarebbero interrotte, come ve ne sarebbero sul tavolo altre con alcuni grandi brand di abbigliamento "generalista" che potrebbero essere interessati ai locali inutilizzati dell'ex Standa.

Tanta carne al fuoco: speriamo che non bruci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggi, centro commerciale all'aperto e un futuro per l'ex Standa: commercianti di via Atenea dal sindaco

AgrigentoNotizie è in caricamento