Uomo minaccia di lanciarsi nel vuoto, dopo ore di tentativi è stato dissuaso

Esiste, inoltre, una linea verde sempre attiva alla quale rivolgersi per le richieste di aiuto. E’ “Helpline – Telefono giallo”, progetto per la prevenzione del suicidio realizzato dall’Asp di Palermo in collaborazione con l’"A.F.I.Pre.S. (Associazione famiglie italiane prevenzione suicidio) Marco Saura”

Foto archivio

Sono stati attimi di puro terrore in via Gaeta, a Campobello di Licata. Un uomo, un cinquantenne, ha minacciato di lanciarsi dal balcone della sua abitazione. Il fatto è accaduto ieri sera intorno alle 20.

Sul posto si sono precipitati i carabinieri della stazione di Campobello di Licata, coordinati dal comando compagnia di Licata, e i vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento e del distaccamento di Canicattì. I pompieri sono accorsi sul posto con il carro telo che non è stato, però, per fortuna, utilizzato. Dopo ore di tentativi l’uomo è stato dissuaso, dai carabinieri aiutati dai vigili del fuoco, dal compiere l'insano gesto.

Dal comando provinciale dell'Arma era stato "inviato" a Campobello di Licata anche un "negoziatore": un sottufficiale specializzato nel cercare un approccio diretto e dunque dissuadere l'aspirante suicida. I carabinieri della stazione di Campobello di Licata però erano già riusciti ad aiutare concretamente, salvandolo, il cinquantenne.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non si tratta, purtroppo, di una caso isolato: le cronache degli ultimi mesi ci raccontano di numerosi aspiranti suicidi fortunatamente messi in salvo dall'intervento delle forze dell'ordine. Per chi avesse bisogno di aiuto, comunque, esiste oggi una linea verde sempre attiva alla quale rivolgersi. Si chiama “Helpline – Telefono giallo”, un progetto per la prevenzione del suicidio realizzato dall’Asp di Palermo in collaborazione con l’"A.F.I.Pre.S. (Associazione famiglie italiane prevenzione suicidio) Marco Saura”. Al numero gratuito 800 011 110 rispondono operatori qualificati e opportunamente formati. Dell’equipe fanno parte psicologi, sociologi, psicoterapeuti e tecnici della riabilitazione psichiatrica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Tenta di bloccare tunisino in fuga da Villa Sikania e viene aggredito: poliziotto finisce in ospedale

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Lunghe attese al pronto soccorso? Scoppia il tafferuglio, 4 feriti: pure 2 infermieri

  • Movida a rischio, altra rissa tra giovanissimi a San Leone: volano pugni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento