menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La droga sequestrata dai carabinieri. A destra, Calogero Presti

La droga sequestrata dai carabinieri. A destra, Calogero Presti

Favara, nascondeva quasi 20 chili di droga: arrestato un impiegato

E' stato all'interno di una casa rurale in contrada "Scintillia", a Favara, utilizzata dall'uomo come residenza estiva, che i militari dell'Arma hanno rinvenuto quasi 20 chili di hashish, nascosti in un'intercapedine della cucina a gas

Un impiegato di Favara, Calogero Presti, 41 anni, è stato arrestato ieri pomeriggio dai carabinieri della Tenenza favarese, perché trovato in possesso di quasi 20 chili di hashish. L'uomo, fermato dai militari per un regolare controllo alla circolazione stradale, ha fin da subito mostrato un atteggiamento sospetto, mostrando nervosismo e ansia. Così i carabinieri hanno deciso di approfondire le verifiche, perquisendo prima il 41enne e poi le sue abitazioni.

E' stato all’interno di una casa rurale in contrada "Scintillia", a Favara, utilizzata dall'uomo come residenza estiva, che i militari dell'Arma hanno rinvenuto quasi 20 chili di hashish, nascosti in un'intercapedine della cucina a gas dell’abitazione. La droga era suddivisa in 20 pacchi, ognuno dei quali composto da 10 panetti di circa 100 grammi ciascuno.

La droga è stata così sottoposta a sequestro, mentre Calogero Presti è stato dichiarato in stato di arresto in flagranza di reato. Dopo le formalità di legge in caserma, l’impiegato è stato rinchiuso nelle celle della Casa circondariale di contrada "Petrusa", ad Agrigento, a disposizione dell'autorità giudiziaria. Dovrà rispondere di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Nell'ottobre del 2013, sempre a Favara, i carabinieri avevano già sequestrato un carico di 20 chili di hashish e circa 100 grammi di cocaina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento