Sabato, 13 Luglio 2024
Sicurezza

Bucato profumato, tutto parte dalla pulizia della lavatrice

Cattive abitudini da evitare e trucchi per ottenere un risultato ottimale

Avere una lavatrice pulita ed igienizzata è il primo passo per avere un bucato pulito e profumato, perché non dimentichiamo che se questa risulta sporca  e incrostata non sarà possibile raggiungere  un ottimale livello di igiene e non si potranno evitare neanche i cattivi odori. Tra le cattive abitudini, oltre  alla mancanza di  pulizia costante, anche quella di lasciare per giorni i vestiti sporchi nel cestello. Ciò contribuisce a far proliferare i germi. Ma andiamo per ordine e vediamo come occuparsi della pulizia della lavatrice per non ottenere effetti indesiderati.

Per prima cosa è necessario pulire il cestello. I rimedi naturali sono sempre i più efficaci,  basterà versare un bicchiere di aceto nel cestello e nella vaschetta della lavatrice eseguire un lavaggio a vuoto e la vostra lavatrice tornerà come nuova, nel caso dello sporco più difficile aggiungere anche del bicarbonato di sodio.

Anche la guarnizione naturalmente va pulita adeguatamente, perché in essa è facile che si formi la muffa a causa dell’acqua ristagnante. Anche in questo caso bisognerà mescolare limone e bicarbonato da passare con una spazzola adeguata per rimuovere lo sporco. Successivamente è necessario passare un panno umido e poi asciugare.

Per quanto riguarda il filtro invece va smontato e lavato. Utile potrebbe essere utilizzare una soluzione di acqua e aceto in cui immergerlo prima di rimemetterlo a posto.  Per assicurasi invece un bucato profumato potete pulire cestello e vaschetta con un spruzzino contenente sempre acqua e  aceto oppure acqua e  limone. In alternativa è possibile fare un  lavaggio a vuoto con bicarbonato e limone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bucato profumato, tutto parte dalla pulizia della lavatrice
AgrigentoNotizie è in caricamento