Trinacria selvaggia

Trinacria selvaggia

Quando muoiono i gabbiani

I gabbiani di Torre Salsa si nutrono nella vicinissima, in linea d’aria, discarica di Matarano, sita vicino Montallegro e Siculiana. Una discarica che da tempo è diventata un vero e proprio incubo per gli abitanti dei paesi limitrofi

Da dieci anni a questa parte sulla spiaggia di Torre Salsa trovo gabbiani morti o agonizzanti. Preciso che si tratta di casi isolati e non di una moria, sta di fatto che il fenomeno è costante, preoccupante e non accenna ad arrestarsi.

I gabbiani di Torre Salsa si nutrono nella vicinissima, in linea d’aria, discarica di Matarano, sita vicino Montallegro e Siculiana. Una discarica che da tempo è diventata un vero e proprio incubo per gli abitanti dei paesi limitrofi a causa dei miasmi ma specialmente per l’inaudito incremento dei casi di tumori fra la popolazione. Matarano è assurta agli onori della cronaca per aver ricevuto i rifiuti della Campania. La gente, in quell’occasione, fu costretta a subire l’onta di dover ricevere il carico di trenta camion di immondizia, scrivo ‘’costretta’’ perché, come spesso accade nella nostra disgraziata nazione, tutti i diktat e le disposizioni governative invise al popolo vengono imposte manu militari allo stesso con la minacciosa presenza dei reparti antisommossa della polizia.

Matarano nel 2013 tornò a tenere banco a livello mediatico per l’accertata presenza di radioattività in un carico di rifiuti ospedalieri provenienti da Bagheria. Questa discarica è difesa da intrusioni e da curiosi con un apparato di sicurezza degno di una installazione militare, per quale motivo  ? Matarano è una discarica o un "buco nero"?

Per quale ragione i reiterati e coraggiosi interventi dell’ex assessore regionale ai rifiuti ed ex magistrato Nicolò Marino sulla gestione dell’intero ‘’affare smaltimento’’ non hanno trovato ‘’orecchie’’disponibili all’ascolto? Gli interrogativi non trovano risposta e gli esseri umani e i gabbiani continuano a morire.

Trinacria selvaggia

Divulgatore naturalistico, produttore di documentari video e fotografici. Un impegno quarantennale nel campo della salvaguardia degli habitat e delle specie minacciate d'estinzione in provincia di Agrigento. Attraverso le sue immagini e le sue descrizioni ci guiderà all'interno delle contrade più incontaminate della nostra terra e non solo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Egregio Antonio Vanadia di questi gabbiani morti o moribonti ha dato notizia al wwf o qualcuno lo ha portato ha qualche veterinario per constatarne le cause del decesso? Se lei ha prove di quanto asserisce, mi riferisco alla radioattività perché non fa una denuncia alla magistratura? O il suo serve solo per incitare le locali popolazioni contro la discarica che già è antipatica?

    • Avatar anonimo di Antonio Vanadia
      Antonio Vanadia

      Sig.Antonino,ha ''dimenticato'' a scrivere il suo cognome....comunque,le rispondo lo stesso. Il WWF è assolutamente a conoscenza dei fatti da me segnalati,per quel che riguarda la radioattività ho attinto dalla stampa cito a riguardo: https://www.agrigentonotizie.it/cronaca/radioattivita-discarica-siculiana.html Il mio obiettivo è quello di informare ....ritengo che a nessun abitante del pianeta faccia piacere convivere con una bomba ecologica di questa portata.La discarica di Matarano credo sia una delle più grandi d'Italia o forse magari d'Europa.Sig Antonino ...la sua malcelata virulenza nel commento al mio pezzo mi lascia perplesso...Saluti.

  • Avatar anonimo di Gabriele La Mantia
    Gabriele La Mantia

    E' la solita vergogna che si ripete come a napoli con la terra dei fuochi: Assoluta indifferenza della politica che è presente solo in occasioni di convegni manifestazioni artistiche, culinarie e turistiche e al tempo stesso incapace assoluta di occuparsi dei problemi ambientali e non solo, anzi fa anche di peggio, dà la propria autorizzazione a trivellare nei pressi di Ragusa, fatto gravissimo; dall'altra parte la rassegnatezza della gente che ormai è inerme ed incapace di reagire perchè tanto a casa propria tuttosommato sta bene e quindi non gli interessa se per qualche motivo l'ambiente esterno è inquinato o è pieno di problemi gravi. Un popolo incapace di reagire è un popolo condannato a morire e non c'è altra storia che tenga!

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento