rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Psicologia della Notizia

Opinioni

Psicologia della Notizia

A cura di Florinda Bruccoleri

Imu: impatto psicologico

Questo articolo non vuole essere di certo una spiegazione di cosa sia l'IMU né tantomeno una presa di posizione a favore o contro orientamenti politici e promesse più o meno mantenute. Si vuole semplicemente porre la sua lente di ingrandimento sull'impatto psicologico largamente sottovalutato legato a queste leggi, a queste tassazioni, a queste imposte che rischiano di far permanere gli italiani in quel disorientamento e in quella mancanza di fiducia nel domani

Ormai da qualche tempo a questa parte, non si fa altro che parlare di tasse, di imposte, di IMU. Se ne sente parlare ovunque, dalla tv al negozietto di frutta e verdura dell’angolo vicino casa; ne parlano tutti, dal politico più o meno favorevole al povero vecchietto seduto su una panchina in piazza.

E questo articolo non vuole essere di certo una spiegazione tecnica, politica o economica di cosa sia l’IMU né tantomeno una presa di posizione a favore o contro orientamenti politici e promesse più o meno mantenute. Questo articolo vuole semplicemente porre la sua lente di ingrandimento sull’impatto psicologico largamente sottovalutato legato a queste leggi, a queste tassazioni, a queste imposte che rischiano di far permanere gli italiani in quel disorientamento e in quella mancanza di fiducia nel domani. 

Quanta gente, alla fine di una lunga e sacrificata vita di lavoro pensa “mi compro una casa che fa parte della mia certezza per il futuro e per il futuro dei miei figli” , quanti giovani vorrebbero realizzare il desiderio di costruire una famiglia ritrovandosi a fare i conti con una reale ristrettezza di credito da parte delle banche e quanti ancora convivono con la quotidiana angoscia di come continuare a pagare il mutuo nei casi di perdita del lavoro (oggi purtroppo così frequente).

E si continua ad osservare un profondo e persistente spaesamento generale del paese in questo momento di difficoltà in cui non si hanno sicurezze del futuro, in cui si scontra con un’imposta che va a toccare un bene sacro, un punto saldo su cui ogni famiglia dovrebbe avere  il diritto di costruire la sicurezza propria e dei figli. Così si amplificano paure soggettive e timori collettivi con l’effetto negativo per le famiglie che continuano a convivere con le incertezze, con le rinunce e con i sacrifici. 
L’idea di tassare la casa ha prodotto l’effetto psicologico di far entrare la crisi nelle case della gente dove il tetto che rappresenta la sicurezza è stato intaccato.

E mentre in tv si assiste alle lotte di potere legate a pareri discordanti sulla patrimoniale in questione in molti continuano o si apprestano a rinunciare ad una mensilità dello stipendio o della pensione spesso già al limite della sussistenza. E così la crisi economica si fa sentire non solo sulle  tasche degli italiani ma anche sul loro grado di benessere psicofisico. Non ha effetti solo sulla produttività e sull’economia su vasta scala, ma incide profondamente sulla vita dei singoli, minandone la fiducia, la salute e il benessere psicofisico al punto tale che, in certi casi, purtroppo, l’unica via di fuga possibile sembra essere quella di togliersi la vita (cfr.paginemediche.it).

Per molti, forse per la maggior parte degli italiani, la casa non è un lusso ma un diritto. E gli aspetti psicologici non sarebbero da svalutare o considerare come secondari. Queste sarebbero tutte cose sulle quali andrebbe data una tranquillità psicologica che possa rimettere in moto un efficace funzionamento fisiologico del paese e ridare sicurezza ai tanti cittadini scoraggiati.

Dott.ssa Florinda Bruccoleri 
Psicologa, Psicoterapeuta in formazione,
Psicooncologa ed esperta in psicologia forense.
Sito web: www.florindabruccoleri.it

Imu: impatto psicologico

AgrigentoNotizie è in caricamento