Lunedì, 17 Maggio 2021
Psicologia della Notizia

Opinioni

Psicologia della Notizia

A cura di Florinda Bruccoleri

La maschera della felicità

Riscoprire la capacità di sorridere, dati i suoi benefici scientifici, sarebbe una conquista considerevole e per la quale non servono lampade o bacchette magiche ma solo la nostra mente che dovrebbe essere più allenata a saper cogliere quelle che, durante le nostre giornate, sembrano superficialità banali

Ricordo quando ero piccola e si avvicinava il Carnevale quante vetrine arricchite con abiti burleschi, quanti drappeggi colorati ad abbellire l’attesa, quanta voglia di staccare la spina dalla quotidianità e divertirsi.

Ero piccola e come ogni bambina che ha vissuto la sua infanzia i miei vestiti andavano dalla principessa alla spagnola e le mie mani erano piene di coriandoli e stelle filanti. E quando mia madre mi portava dal fotografo per l’ennesimo poster col vestito dell’anno ricordo flotte di ragazzi ed anche adulti che vestivano i costumi più strambi, che erano capaci di non vergognarsi di nulla e che avevano la capacità oggi quasi estinta di prendersi in giro e riderci su.

Oggi, a parte rituali storici e manifestazioni allegoriche nelle varie città sembra nell’aria essersi persa la voglia e la possibilità di divertirsi, quasi come fosse un peccato ritagliarsi un angolo di giornata per smaltire lo stress e sorridere, quasi come se dopo tutti i problemi che abbiamo fosse tempo rubato alla loro risoluzione quello di riposarsi allegramente.

Eppure se avessimo una lampada magica di certo tra i desideri svaganti la prima cosa che in maggioranza chiederemmo sarebbe una bella vacanza in un posto lontano dalla frenesia delle nostre giornate e dalla tensione dei nostri svariati lavori. E mai ci accorgiamo invece di quanto sia salutare e benefico e soprattutto a portata di mano la possibilità di ridere anche sulle piccole cose, di prendersi in giro per un attimo, di mettersi in gioco creativamente e allegramente, perché essere allegri non per forza vuol dire essere felici.

Riscoprire la capacità di sorridere, dati i suoi benefici scientifici, sarebbe una conquista considerevole e per la quale non servono lampade o bacchette magiche ma solo la nostra mente che dovrebbe essere più allenata a saper cogliere quelle che, durante le nostre giornate, sembrano superficialità banali ma divertenti e il nostro spirito che dovrebbe sapersi alleggerire con essi, seppur temporaneamente.

Studi dimostrano che la risata, persino quando è forzata cioè quando 'obblighiamo' i muscoli del viso a mascherarlo di allegria, è terapeutica per corpo e psiche, migliora l'umore e la resistenza allo stress, rende più sexy ma fa bene anche al cuore abbassando la pressione del sangue. Il sorriso alza la soglia di resistenza allo stress diminuendo l'ormone dello stress nel sangue, il cortisolo, ed alzando le difese immunitarie.

Anche sulla mente il sorriso è terapeutico: chi non disdegna una risata vive meglio ed ha più facilità nei rapporti sociali. Molto efficace contro disturbi psichiatrici anche gravi risulta essere il senso dell'umorismo e la capacità di sdrammatizzare, perché diventa una strategia di distacco dai problemi e aiuta a vederli sotto un'altra luce. Lo aveva capito anche Giacomo Leopardi, certo non famoso per la sua 'allegria', quando sosteneva che “chi ha il coraggio di ridere e' padrone del mondò”, a distanza di tre secoli la scienza gli dà ragione (www.focus.it).

Oggi forse questo coraggio di ridere manca o manca il tempo che non ci vogliamo forse trovare per farlo. Oggi diremmo che abbiamo troppi problemi, che siamo tutti un po’ stressati ed infelici, che la vita ci regala più lacrime che sorrisi, che le nostre giornate sono così piene che la stanchezza poi sovrasta la voglia di divertimento e così dicendo affermiamo illecitamente di essere quasi tutti un po’ depressi.

Ed è proprio tutto questo darsi addosso che ci plasma la mente e ci spegne il divertimento.Chissà come potremmo sentirci se quest’anno indossassimo la maschera della felicità, anche solo per un giorno… Basterebbe provarci almeno!

Dott.ssa Florinda Bruccoleri
Psicologa, Psicoterapeuta analista transazionale,
Psicooncologa ed esperta in psicologia forense.
Sito web: www.florindabruccoleri.it

Si parla di

La maschera della felicità

AgrigentoNotizie è in caricamento