Colonne d'ercole

Opinioni

Colonne d'ercole

A cura di Fabio Russello

Girgenti acque, 23 anni all'alba

Lo «sconto» di avvio attività che tutti quanti abbiamo loro concesso è finito anche perché da sette anni (sette anni!) aspettiamo che nessuno degli utenti di Girgenti Acque debba ricorrere ad autobotti, bidoni e fontanelle

Il prospetto turni di Canicattì

La onlus Girgenti Acque dunque, per abbattere i costi (visto che, dicono, non ci guadagnano),  si è pure dotata di un servizio postale interno. Ha comprato le automobili in Cina e darà ai suoi dipendenti le biciclette elettriche così consegneranno le bollette risparmiando sul francobollo e sul carburante. 

Ottimo. Mi chiedo però quando la società che per trenta anni dovrà gestire il servizio idrico integrato - e ne mancano ancora ventitré - comincerà ad occuparsi di quello per il quale è stata chiamata: distribuire l'acqua in modo efficiente, farla finita con gli autobottisti, i bidoni e le file alle fontanelle. Sono passati sette anni (sette anni!) e ancora aspettiamo. La favola dei primi anni, secondo cui la situazione rispetto al passato è migliorata, non regge più. 

Lo «sconto» di avvio attività che tutti quanti abbiamo loro concesso è finito anche perché da sette anni (sette anni!) aspettiamo che nessuno degli utenti di Girgenti Acque debba ricorrere ad autobotti, bidoni e fontanelle. Che poi, come spesso accade, dicano che l'acqua è ancora razionata (razionata!) perché il Tre Sorgenti o Sicilacque non dà loro abbastanza materia prima è irrilevante: vi siete presi in concessione un servizio per la collettività, il come procurarvi l''acqua non è affare nostro, ma solo vostro. Quella che vedete qui al fianco è il prospetto dei turni di distribuzione di Canicattì. La «S» rappresenta il giorno in cui l'acqua viene distribuita, quindi ogni cinque (cinque!) o sei (sei!) giorni. Si può continuare così? Ma coraggio, hanno ancora 23 anni di tempo per far sì che finalmente rispettino il contratto con gli utenti.

Si parla di

Girgenti acque, 23 anni all'alba

AgrigentoNotizie è in caricamento