Colonne d'Ercole

Colonne d'Ercole

La Sagretta

Arriveranno alcune centinaia di turisti da fuori città. Loro vedranno le strade sgarrupate e i rifiuti sparsi un po' dappertutto, noi le solite cose ormai trite e ritrite

La brutta notizia (o bella, fate voi) è che la Sagra del Mandorlo in Fiore a quanto pare si farà. Utilizzeranno i soldi del 30 per cento degli incassi del Parco dei Templi che spetta al Comune per iniziative di "promozione". Poi magari chiederemo però la combinazione vincente del superenalotto a chi - o a coloro - che senza alcun mandato (non potevano farlo) e senza alcun diritto (non potevano averlo) nelle scorse settimane (o mesi, chissà?) hanno provveduto a invitare i gruppi folk di cui si parla.

Come sapeva - o sapevano - che l'avrebbero organizzata proprio loro? Viste le capacità divinatorie, dateci una bella combinazione che ce la giochiamo subito. Poi ci sta che il sindaco non voglia passare per quello che ha interrotto la tradizione. Come dargli torto? Passerebbe alla storia come Saddam Hussein (l'unico per il quale, nel 1991, la Sagra non si fece: c'era la guerra e Cocciolone piangeva in tv). Forse deve essere stato San Calò - per la cui festa il sindaco ha stanziato 30 mila euro dal fondo di riserva (il fondo di riserva!!) - a fargli la grazia (o il miracolo) visto che dalla Regione non arriverà un euro e che, quest'anno, la Fondazione Teatro Pirandello è sotto inchiesta da parte della Procura di Agrigento e della Guardia di Finanza.

Arriveranno alcune centinaia di turisti da fuori città. I gruppi folk finiranno in albergo (che ovviamente paghiamo noi). Loro vedranno le strade sgarrupate e i rifiuti sparsi un po' dappertutto, noi le solite cose ormai trite e ritrite. Finalmente sfileranno tutti i gruppi folk agrigentini (l'unica cosa positiva). Poi a fine Sagra vuoi vedere che si dirà: "Da domani cominceremo a organizzare la Sagra del 2014". Scommettiamo su questo o sul superenalotto?

Colonne d'ercole

" Classe 1971, è un giornalista, firma del quotidiano ""La Sicilia"" e corrispondente da Agrigento per ""La Repubblica"" e per l'agenzia di stampa ""Agi"". Iscritto all'Ordine dei giornalisti pubblicisti nel 1994, è diventato professionista nel 2007. Racconta per noi - controcorrente - quello che va al di là dei confini della cronaca. "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Scusate ma che problema c'è ?si aumenta qualche tassa ovvio! Tanto oramai siamo già ai massimi parametri ....Grazie compaesani non vi bastavano 5 anni di guai l'avete eletto per altri 5 , ora che ne dite di farlo patrono ? con Mosè si divisero le acque con Zambuto si spaccarano le strade... non gli chiederei la grazia ma solo un Suv per affrontare i burroni stradali specie per Calcarelle dove, da mesi e mesi, sono dimenticati.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento