rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Colonne d'ercole

Opinioni

Colonne d'ercole

A cura di Fabio Russello

Colonna d'Ercole: il dovere di tagliare (per davvero)

Sulle pagine di AgrigentoNotizie torna l'appuntamento settimanale con la "Colonna d'Ercole". Ogni sabato il giornalista Fabio Russello parlerà del fatto della settimana, cercando di "andare oltre" e di offrire ai lettori un altro e diverso punto di vista. Oggi si parla delle indennità di sindaco e Giunta

Sulle pagine di AgrigentoNotizie torna l'appuntamento settimanale con la "Colonna d'Ercole". Ogni sabato il giornalista Fabio Russello parlerà del fatto della settimana, cercando di "andare oltre" e di offrire ai lettori un altro e diverso punto di vista.

La prima "puntata" Russello la dedica alla vicenda del "taglio" delle indennità di sindaco e assessori del Comune di Agrigento, che in realtà non hanno tagliato un bel niente, lasciando morire nel silenzio la polemica nata sui giornali.

Il dovere di tagliare (per davvero)

Il silenzio con cui da parte dell'Amministrazione comunale è stata liquidata la vicenda delle indennità degli amministratori, di fatto aumentate, è uno schiaffo ai cittadini a cui Marco Zambuto deve porre rimedio. Ovviamente non è che tagliando le indennità degli assessori magicamente i problemi finanziari del Comune verrebbero risolti. Al contrario. Cambierebbe poco o niente, sugli equilibri economici, ma molto cambierebbe nella percezione che gli agrigentini hanno degli amministratori. 
 
Peraltro in amministrazioni comunali e provinciali che sono senza soldi persino la presenza degli assessori è del tutto inutile, visto che non ci può esser alcun "indirizzo politico" di fronte all'assenza di risorse. Bastano i dirigenti. Ma se il taglio delle indennità è stata sbandierata in campagna elettorale ora non si può fare orecchie da mercante a soli due mesi da un'elezione plebiscitaria per Marco Zambuto (favorito anche da errori marchiani dell'altro candidato Totò Pennica). 
 
Il sindaco ha il dovere di fare chiarezza. E magari, gli do un suggerimento, a novembre, in sede di assestamento del Bilancio, potrebbe destinare le poche migliaia di euro che si risparmierebbero per rifare le strisce pedonali nel centro urbano. Così almeno i turisti potrebbero avere la sensazione di trovarsi in Europa.
 

Fabio Russello

Si parla di

Colonna d'Ercole: il dovere di tagliare (per davvero)

AgrigentoNotizie è in caricamento