Colonne d'Ercole

Colonne d'Ercole

Peppearnò, suvvia...

Sulla vicenda dell'ospedale prima e sulla tua teoria secondo cui qualcuno in pieno giorno riempie dei bidoni pieni di liquami svuotandoli in acqua, va detto: l'hai sparata vero grossa

L'avvocato Giuseppe Arnone

Lo so: dirai che sono il nipotino di Attila o forse che sono un delinquente al servizio dei poteri forti. Addirittura potresti anche asserire - del resto è già successo - che sono un censore al servizio di Cosa nostra. Prenderò il rischio. Sulla vicenda dell'ospedale prima e sulla tua teoria secondo cui qualcuno in pieno giorno riempie dei bidoni pieni di liquami svuotandoli in acqua, va detto: l'hai sparata vero grossa. E vedi che la frase "sparata vero grossa" non è querelabile

Sull'ospedale possiamo discutere fin quando vogliamo, ma non sono stati assolti. Sono stati prescritti. E' un istituto - tu sei un avvocato e lo sai benissimo - che esiste in tutti i paesi. Se passa troppo tempo lo Stato non ha più interesse a punire quella condotta. Lo prevede l'Ordinamento del nostro Paese e non certo il Tribunale o men che meno la Procura di Agrigento. Soprattutto perché lo stesso giudice ha spiegato, nel dispositivo della sentenza di primo grado, che i certificati di collaudo dell'ospedale erano falsi. Falsi. Le sentenze si possono discutere, ma quei toni fino ad ora li ho letti e sentiti solo da un imprenditore brianzolo che abita un po' ad Arcore, un po' a Roma e un po' in Sardegna. Ora anche da te. E presumo che manco il paragone con B. sia querelabile. Peraltro pure Legambiente (anche quella Nazionale) non mi pare abbia espresso i tuoi stessi dubbi. Anzi, al contrario. 

Anche sulla vicenda dell'inquinamento del mare di San Leone mi sembra che la tua voce sia piuttosto isolata, ma non perché sei una specie di Don Chisciotte. E' isolata perché ogni agrigentino che ancora va al mare a San Leone sa benissimo che quell'acqua non è salubre. Persino Girgenti acque (e il suo dominus) lo sa. Ma davvero pensi che qualcuno si metta in pieno giorno su una barca con dei bidoni pieni di liquami e vada a svuotarli davanti le spiagge? Ma dai...

Colonne d'ercole

" Classe 1971, è un giornalista, firma del quotidiano ""La Sicilia"" e corrispondente da Agrigento per ""La Repubblica"" e per l'agenzia di stampa ""Agi"". Iscritto all'Ordine dei giornalisti pubblicisti nel 1994, è diventato professionista nel 2007. Racconta per noi - controcorrente - quello che va al di là dei confini della cronaca. "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Che l'ospedale sia stato costruito con cemento depotenziato lo ha detto il tribunale. Ma il reato è ormai prescritto, la colpa non è della procura. L'ordinamento lo preve, piaccia o non piaccia. Ma davveri pensi che Lombardo - pidiellino, amico di Bosco e di Alfano - salga su un canotto con i bidoni pieni di liquami da sversare davanti le spiagge in pieno giorno?? Se pensi così vai da peppe arnone e gli stringi la mano: la pensate uguale. Io no, ovviamente.

  • Avatar anonimo di gigi53
    gigi53

    è se avesse ragione? oggi ci troviamo: un ospedale costruito con cemento depotenziato che è ancora aperto grazie all'intervento di Alfano (PDL) dove sappiamo di esser ricoverati vivi ma dimessi non si sa perchè se crolla si muore, il mare di S . Leone inqinato un poligono militare dove a protestare è un'assocazione supportata dal PDL e un deputato PDL dove la sua famiglia a la casa in quella zona...mi viene un dubbio ..se un partito politico senza scrupoli per gettar fango su un partito oppositore adoperi certi sistemi?

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento