Colonne d'Ercole

Colonne d'Ercole

Legge Severino, mon amour

Vedere sindaci e assessori in prima fila per qualunque cosa e poi vedere la sala vuota quando si parla di anticorruzione dà la cifra della sensibilità della nostra classe dirigente...

Il prefetto di Agrigento, Nicola Diomede

Alla fine pure il prefetto Nicola Diomede, che di cose agrigentine ne sa, si è stufato. Vedere sindaci e assessori in prima fila per qualunque cosa e poi vedere la sala vuota quando si parla di anticorruzione dà la cifra della sensibilità della nostra classe dirigente a tematiche come queste. E infatti alla firma del protocollo c'era poco meno della metà dei sindaci.

Ora, non è che apponendo la firma a quel protocollo come di incanto tutti i problemi finiscono. Ma almeno... Veniamo da una provincia in cui, negli ultimi dieci anni, c'è stata mezza dozzina di comuni sciolti per mafia e sindaci arrestati e condannati per reati contro la pubblica amministrazione. La Legge Severino, quella che ha "consigliato" al sindaco Marco Zambuto di lasciare Palazzo dei Giganti, potrebbe essere un toccasana: ora i sindaci sanno che al minimo errore si viene "espulsi" dalla carica che si ricopre.

All'inizio ci saranno molti amministratori "costretti" a lasciare il campo e arriveranno tanti commissari (il che non sempre è un danno). Ma alla lunga i sindaci sapranno che non si potrà amministrare con leggerezza e che non sono ammessi errori. C'è chi dice che così ci sarà la paralisi e che nessuno avrà più il coraggio di mettere una firma. Ottimo: così diventerà sindaco solo chi avrà abbastanza coraggio. Anche di andare a firmare il protocollo anticorruzione.

Colonne d'ercole

" Classe 1971, è un giornalista, firma del quotidiano ""La Sicilia"" e corrispondente da Agrigento per ""La Repubblica"" e per l'agenzia di stampa ""Agi"". Iscritto all'Ordine dei giornalisti pubblicisti nel 1994, è diventato professionista nel 2007. Racconta per noi - controcorrente - quello che va al di là dei confini della cronaca. "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento