rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Colonne d'ercole

Opinioni

Colonne d'ercole

A cura di Fabio Russello

Colonna d'Ercole: stelle e strisce

"Il bivio che il Comune ha davanti a sé ha una sola certezza: qualunque sia la direzione scelta sarà quella dolorosa". Come ogni sabato, ecco l'appuntamento con il giornalista Fabio Russello

Stelle e strisce

 
Il bivio che il Comune ha davanti a sé ha una sola certezza: qualunque sia la direzione scelta sarà quella dolorosa. Si possono - come hanno proposto gli uffici comunali - aumentare le aliquote Irpef e Imu per fare cassa ma il sindaco Zambuto smentirebbe, dopo soli due mesi, la sua promessa elettorale che ha ripetuto come un mantra durante la campagna come se fosse un Berlusconi qualunque. Può - ma Calogero Micciché lo dice da tempo - dichiarare il dissesto finanziario ed allora bisognerebbe licenziare tutti i precari e le aliquote andrebbero lo stesso alle stelle.
 
Certo, davanti ad una scelta del genere, fa sorridere la circostanza secondo cui il numero degli assessori è stato ridotto ma lo stanziamento per le indennità è rimasto identico. Fa davvero sorridere. 
 
E poi, insisto, senza alcuna risorsa finanziaria, con le somme disponibili sostanzialmente già vincolate e dunque nella impossibilità di dare indirizzo politico alla scelta, la presenza degli assessori, al Comune e alla Provincia, è inutile e spesso dannosa. Bastano i dirigenti. Un esempio? C'è un bel gruppo su Facebook che è "animato" da Mario Pardo. Il titolo è intrigante e spiritoso: dillo a Mario che lo dice a Marco. Ho chiesto: ma a chi bisogna rivolgersi per sapere perché le strisce pedonali non si fanno mai? Risposta (non del sindaco, presumo): bisogna rivolgersi al comandante dei vigili urbani. Capito? E non all'assessore.
 
Quindi aliquote alle stelle, strade senza strisce.
Si parla di

Colonna d'Ercole: stelle e strisce

AgrigentoNotizie è in caricamento