Colonne d'Ercole

Colonne d'Ercole

Allora non era colpa solo di Peppe Arnone

Zambuto sa bene che deve uscire da Agrigento con un bottino di voti sufficientemente alto perché altrimenti, anche in caso di elezione, potrà dirsi sconfitto. I consiglieri suoi avversari questo lo sanno e dunque puntano a far passare una eventuale elezione come un abile gioco di partito

I consiglieri comunali preparano la sfiducia al sindaco Zambuto - e tra i firmatari ci sono pure quelli che fino a poche settimane fa erano assessori: al governo per spirito di servizio, sfiducia per amore della città, valli a capire... -  e lui, il sindaco quasi deputato europeo insinua rapporti inconfessabili tra alcuni consiglieri comunali e Girgenti Acque. 

Nessuno insomma potrà più dire che le campagne elettorali facevano schifo solo quando c'era di mezzo Peppe Arnone. L'unico ambientalista che non vede i coliformi fecali a San Leone infatti stavolta non appare direttamente interessato alla contesa, eppure i toni a due settimane dal voto appaiono fuori controllo. 

Zambuto sa bene che deve uscire da Agrigento con un bottino di voti sufficientemente alto perché altrimenti, anche in caso di elezione, potrà dirsi sconfitto. I consiglieri suoi avversari questo lo sanno e dunque puntano a far passare una eventuale elezione come un abile gioco di partito anziché una elezione conquistata con i voti. Si vedrà chi avrà ragione e soprattutto quanti sceglieranno le urne anziché il mare (ovviamente non di San Leone). 

Però ha ragione Peppe Di Rosa quando pretende che a questo punto il sindaco deve fare i nomi dei consiglieri che avrebbero rapporti border line con Girgenti Acque. Delle due l'una: o Marco l'ha sparata grossa o qualche consigliere rischia di perdere la faccia. Insomma, la colpa delle campagne elettorali sopra le righe non era tutta di Peppe Arnone. Ah un ultimo appello: lasciate in pace il prefetto Diomede che sulle beghe elettorali non deve essere tirato per la giacchetta.

Colonne d'ercole

" Classe 1971, è un giornalista, firma del quotidiano ""La Sicilia"" e corrispondente da Agrigento per ""La Repubblica"" e per l'agenzia di stampa ""Agi"". Iscritto all'Ordine dei giornalisti pubblicisti nel 1994, è diventato professionista nel 2007. Racconta per noi - controcorrente - quello che va al di là dei confini della cronaca. "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento