Domenica, 16 Maggio 2021
Colonne d'ercole

Opinioni

Colonne d'ercole

A cura di Fabio Russello

Pd = punto dinonritorno

Non è che aver fatto parte di partiti e movimenti "avversari" del Pd significhi non essere per bene. Al contrario. Ma qui si parla di coerenza. E se si perde la coerenza si perde pure la faccia

In genere i congressi - e nei nostri anni se ne vedono pochi perché abbiamo visto un proliferare di partiti personali - sono una bella boccata d'ossigeno. Solo che quella del Pd a me non è sembrata granché salutare. Le sezioni mi dicono - io non l'ho visto con i miei occhi: che me ne vado nelle sezioni del Pd? - pullulavano di gente che, fino a qualche settimana fa, faceva politica dall'altra parte della "barricata delle idee". Per dire: è normale che uno come Carmelo Vitello che ha fatto l'assessore comunale in una giunta monocolore di Futuro e Libertà (quindi i seguaci di Gianfranco Fini) diventi il segretario della sezione favarese del Pd. Sarà francescano, sarà attivo nel volontariato e per quanto mi riguarda - non lo conosco - sarà pure per bene. Ma, vivaddio, non può ricoprire quel ruolo al quale è giunto grazie ad un sistema assurdo. Ti compri (o ti comprano...) una tessera per sole 15 euro e vai a votare. A Porto Empedocle alla guida del Pd c'è Michele Catanzaro. Mi dicono che faceva politica con Sicilia Vera quello di Cateno De Luca. Non esattamente un moderato di centrosinistra. Ma questi casi eclatanti fanno il paio con quello che si è visto nella sezione Agrigento Centro. Si è vista al seggio l'ex presidente del consiglio comunale nonché ex vicesindaco con Calogero Sodano Maria Pia Vita (la ricordavo in An). Da assessore ricordo che propose di cambiare il nome di piazza San Giacomo in piazza Giorgio Almirante. Quella proposta fu presto archiviata tra le (doverose) pernacchie. Ora farà politica con il Pd. Bah. Al seggio, mi dicono, si è visto anche Carmelo Cantone (da sempre vicino all'ex assessore Luigi Gentile che ha seguito in tutti vari partiti e movimenti che lo hanno ospitato). Se Cantone è di sinistra, io sono Maradona; c'erano Peppe Di Rosa (eletto nel Pdl, ora al Megafono), Gerardo Alongi (eletto nel Pdl e ora orbita Pd), Giuseppe Salsedo (ex dell'Udc), Alfonso Montana (del quale, non me ne voglia, non saprei dare una specifica collocazione politica). Manca solo Peppe Arnone al quale la tessera è stata (ri)negata. Ora non è che aver fatto parte di partiti e movimenti "avversari" del Pd significhi non essere per bene. Al contrario. Ma qui si parla di coerenza. E se si perde la coerenza si perde pure la faccia. Pd in primis.

Si parla di
AgrigentoNotizie è in caricamento