rotate-mobile
Colonne d'ercole

Colonne d'ercole

A cura di Fabio Russello

Quei poliziotti vanno premiati

Molti si sono indignati perché "c'è stata la gogna" delle persone coinvolte, con le foto stampate sui giornali cartecei e on line. Ad Agrigento lo scandalo del "così fan tutti" non è l'imbrogliare in sé, ma l'agire per fermare quell'imbroglio

Leggo in queste ore commenti indignati dopo l'operazione della Digos e della Procura di Agrigento che ha aperto il (vergognoso) vaso di Pandora della compravendita di invalidità civili e di false attestazioni per ottenere i benefici della Legge 104. Ma il vero scandalo è che molti si sono indignati perché "c'è stata la gogna" delle persone coinvolte, con le foto stampate sui giornali cartecei e on line, indignati perché "i giornalisti erano sul posto a fotografare gli arrestati" (detto da chi magari alle 7 del mattino ha divorato e commentato i giornali). Non una parola di biasimo invece per le 101 persone che, a vario titolo, sono implicate nelle vicenda. 

Ad Agrigento, insomma, lo scandalo del "così fan tutti" non è l'imbrogliare in sé, ma l'agire per fermare quell'imbroglio. Tra le 101 persone ci sono coinvolgimenti a diversi livelli: c'era chi si faceva l'esame medico da solo e poi lo certificava ad altri soggetti, c'era chi faceva parte di commissioni che visitavano i fastasmi, gente cioè non presente al momento della perizia, ed a cui venivano "caricate" patologie invalidanti. E che dire delle scene dei vecchietti arzilli che alla visita invece si presentavano in ambulanza e con l'ossigeno attaccato al naso. 

La vergogna è questa. Ed ecco perché quei poliziotti che hanno indagato su questo caso, da Carlo Mossuto che guidava la Digos e che ha avviato le indagini, a Patrizia Pagano che ha portato al termine l'inchiesta, e a tutti quei poliziotti che ci hanno lavorato ,­vanno premiati. E' vero, hanno fatto "solo" il loro dovere, ma lo hanno fatto in un contesto in cui tutti gli altri invece il loro dovere non lo facevano (a cominciare da chi avrebbe dovuto controllare...). E vanno premiati perché hanno scoperchiato un traffico particolarmente odioso perché toglieva assistenza ai veri invalidi per darla invece ai falsi invalidi. E anche chi ha un coinvolgimento marginale, ma comunque sapeva, avrà magari una responsabilità penale limitata, ma ha invece una enorme responsabilità civile e morale.

Sullo stesso argomento

Quei poliziotti vanno premiati

AgrigentoNotizie è in caricamento