Lunedì, 17 Maggio 2021
Colonne d'ercole

Opinioni

Colonne d'ercole

A cura di Fabio Russello

Le strisce bianche

Commissaria, si chiami il dirigente, il funzionario e gli operai del Comune e chieda conto e ragione del perché di una inerzia così incomprensibile, essendo già a metà ottobre

Mi sono sbagliato. Da assertore del commissariamento della politica per sottrarre potere agli amministratori, portati più a soddisfare il capriccio del singolo che i bisogni della collettività, mi tocca fare dietro front. La commissaria del Comune part time, la dott. ssa Giammanco, anche nei giorni in cui si trova ad Agrigento, non mi pare infatti stia brillando per efficienza. Però può recuperare. 

Lasciamo stare il silenzio sul Parco Icori, trasformato in discarica dopo la ristrutturazione (rectius: demolizione e ricostruzione) di un edificio del centro storico. Ma ad esempio potrebbe mettere in campo la sua autorevolezza - part time, ma sempre autorevolezza è - intimando a qualcuno dei quasi mille (mille!!) dipendenti del Comune di provvedere a rifare le strisce pedonali. Non dico tutte, ma almeno quelle davanti le scuole. Se dovesse succedere qualcosa - Dio ce ne scampi - non si dica che la colpa è solo dell'automobilista maldestro. Commissaria, si chiami il dirigente, il funzionario e gli operai del Comune e chieda conto e ragione del perché di una inerzia così incomprensibile, essendo già a metà ottobre. 

Almeno rifacendo le strisce pedonali si certifica l'esistenza in vita dell'Amministrazione, commissariata o meno che sia. E magari si chiami qualche altro dirigente e funzionario e si faccia spiegare come sia possibile che l'anno scorso quando pioveva, dalla tribuna coperta (coperta!) dello stadio Esseneto cadevano gocce di acqua e quest'anno pure. 

Si faccia spiegare, mettendo in campo tutta la sua autorevolezza, come sia possibile che nessuno abbia fatto nulla. Se poi non riuscirà nell'impresa, tenuto conto che non glielo ha ordinato il dottore di fare la commissaria del Comune, vada dal presidente Crocetta e glielo dica: «Nomini qualcun altro». 

E magari poi spiegheremo noi al presidente che ci serve un commissario a tempo pieno, anziché part time, visto che le elezioni sono tra otto mesi.

Si parla di
AgrigentoNotizie è in caricamento