rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Colonne d'ercole

Colonne d'ercole

A cura di Fabio Russello

Marco ndirondello

Zambuto ha probabilmente trovato la "scusa" per lasciare quel ginepraio che è diventato il Comune. E comunque, anche se fosse, non ha alcun interesse a ricandidarsi alla carica di sindaco. Punta a elezioni più importanti

Dicono che la giustizia non funzioni, però sta di fatto che nel giro di cinque mesi l'ex sindaco Marco Zambuto è stato processato sia in primo che in secondo grado con una velocità che io, in altri casi, non ricordo. E questa è una buona notizia per tutti, e non solo per Zambuto. Solo che, paradossalmente, ci troviamo ora a dibattere su un tema sul quale non eravamo abituati a dibattere e cioè sulla opportunità che un uomo dimessosi dalla carica di sindaco perché condannato, possa ora ricandidarsi perché prosciolto.

Qui è un tema nuovo: i sindaci si beccavano le condanne e anziché venire chiamati alle dimissioni sono stati eletti in Senato oppure venivano semplicemente non ricandidati. Ma comunque Marco Zambuto, pur avendo concluso il suo secondo mandato prima dei due anni e sei mesi, si è però dimesso volontariamente. Quindi non è ricandidabile. Se fosse stato sospeso dal prefetto invece lo sarebbe stato. Ma quando è arrivata la condanna per l'abuso d'ufficio relativo alla Fondazione Pirandello, Zambuto ha probabilmente trovato la "scusa" per lasciare quel ginepraio che è diventato il Comune. 

E comunque, anche se fosse, non ha alcun interesse a ricandidarsi alla carica di sindaco: sa che gli agrigentini non possono essere amministrati bene nemmeno se fosse eletto Padre Pio, a maggior ragione ora che non ci sono i soldi nemmeno per comprare una penna (ma per il Premio Empedocle però la commissaria li ha trovati...). 

Zambuto punta a elezioni più importanti come ad esempio le Politiche perché sa benissimo che al 2017 non ci si arriva (Renzi ha premura di sbarazzarsi della opposizione interna) e soprattutto perché alle Politiche la legge elettorale (quella vecchia ma anche quella nuova) fa talmente schifo che non bisogna avere le preferenze. E dopo la scoppola delle Europee la caccia alle preferenze è un'attività da tenere lontana con cura....

Marco ndirondello

AgrigentoNotizie è in caricamento