Colonne d'Ercole

Colonne d'Ercole

Renziano o assessore di professione?

Tutti al rimorchio del sindaco di Firenze. E siccome questi hanno fiutato la carne eccoli che si gettano a capofitto sulla nuova «corrente» del Pd

Matteo Renzi

Tutti al rimorchio del sindaco di Firenze Matteo Renzi visto, da chi intende la politica come professione, come l'unica verà «novità» di questo Paese. E siccome questi hanno fiutato la carne eccoli che si gettano a capofitto sulla nuova «corrente» del Pd (si può chiamarla ancora col suo nome e cioè corrente?) con la malcelata speranza di trovare una bella collocazione. 

Lasciamo stare il sindaco Marco Zambuto che col Pd e con la tradizione di sinistra c'entra come i cavoli a merenda. Ma i personaggi visti all'ultima convention dei renziani fa venire la pelle d'oca, se non altro perché c'erano facce che l'ultima volta - per dire - erano state segnalate al fianco di Eugenio D'Orsi e della sua Giunta non esattamente di sinistra. 

Si dirà: ma il Pd faceva parte di quella giunta. Vi dirò: ma perché, fatte salve alcune eccezioni, il Pd agrigentino che è di sinistra? Ora fermo restando che i partiti sono delle libere associazioni che sono ovviamente libere di prendere tra i propri soci chi vogliono, i movimenti delle ultime settimane dimostrano come ad Agrigento i partiti siano visti come degli autobus per arrivare senza fatica verso un obiettivo che il più delle volte è di natura personale: mi candido qui, mi nominano assessore là, do quell'incarico a mio fratello, etc etc. 

Insomma roba vecchia ad Agrigento. Ma solo qui da noi può accadere che la roba vecchia riesca a seppellire prima ancora di nascere quello che oltre lo Stretto è considerato nuovissimo. E che quelli che hanno seguito Renzi quando ancora il Pd era ubriaco di Bersani ora siano costretti a fare spazio ai renziani dell'ultima ora.

Colonne d'ercole

" Classe 1971, è un giornalista, firma del quotidiano ""La Sicilia"" e corrispondente da Agrigento per ""La Repubblica"" e per l'agenzia di stampa ""Agi"". Iscritto all'Ordine dei giornalisti pubblicisti nel 1994, è diventato professionista nel 2007. Racconta per noi - controcorrente - quello che va al di là dei confini della cronaca. "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di La Protesta
    La Protesta

    Quanta tristezza in una persona sola...io spero che Renzi butti fuori tanta gente compreso "Marco" anzi forse dovrebbe essere il primo, dovrebbe essere avvisato di fare attenzione alla gente utile quanto bottiglia vuota che si vuole schierare a suo favore. Uno il Matteo continua a rendere grande Firenze con la "seconda" Repubblica Fiorentina, l'altro non muove nemmeno un dito per migliorare questo schifo e gli basta solo andare in tv a dire "la nostra ciTTTà qua, la nostra ciTTTà là" caro inutile sindaco solo per informazione città ha solo 2 TT.

  • Avatar anonimo di Pasquino U2
    Pasquino U2

    Caro Fabio, come recita un noto proverbio siciliano... " futti futti ca Dio perdona tutti " ... .... chi si trova nella corrente cerca nuovi stimoli per crescere fisicamente, letteralmente,culturalmente e, soprattutto, immoralmente. Qualcuno pensa ,ANCORA , che ci si candidi per il bene collettivo..... Che si metta in gioco la propria faccia per la lotta contro le precedenti amministrazioni ed ingiustizie nazionali MA , COME AL SOLITO, ci si mette in prima linea per PORTAFOGLIO, PARENTI e amicici . [ vedi Alfano & famiglia e Bosco vari ].. La differenza tra la prestigiacomo ed Alfano narra che, di questo incontro /scontro , gioiscono e patiscono , nell'ordine, Siracusani e agrigentini. -La prima É ,ad oggi, una città/provincia del profondo nord( strade,pulizia e servizi ) -La seconda, in antitesi , del profondo sud.NECESSITA ANCORA DI ACQUA ,nonchè del banale e primario a b c. Ancora più GRAVE e che ci sia gente che ,ANCORA, vota e vanti Berlusconi ed Alfano vari. POVERI NOI. ... Futti futti ca Dio perdona tutti.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento