Domenica, 14 Luglio 2024

Concetta Rizzo

Responsabile di Redazione

Cosa vi siete persi questa settimana su Dossier: dagli esclusivi circoli nautici al viaggio lumaca per arrivare all'aeroporto

Svelati anche i particolari inediti degli atti giudiziari sulla strage di Ravanusa e intervistata in esclusiva la superstite che per 9 ore è rimasta sotto le macerie

Dossier è stato nei circoli nautici più esclusivi di Agrigento. Perché è vero che la provincia è ultima in tutte le classifiche in materia di qualità della vita, redditi e servizi, ma è amante della bella vita. Almeno quella sul mare: nel solo porticciolo di San Leone ci sono ben nove pontili con oltre venti yacht ciascuno. L'iscrizione, ovvero l'attracco al pontile e l'utilizzo dei servizi, costa oltre 6 mila euro all'anno. Ai quali aggiungere le spese di gestione dell'imbarcazione del tutto a carico del socio. E, a volte, come racconta Gerlando Cardinale, non basta pagare la quota per essere ammessi, perché i soci sono selezionati.

È stato presentato, in pompa magna dalla Regione, come un treno diretto e veloce. Dossier è salito a bordo del convoglio ferroviario che collega Agrigento con l'aeroporto Falcone e Borsellino di Palermo ed ha scoperto che è tutt'altro, perché ci vogliono 13 fermate e due ore e mezza per percorrere 106 chilometri. L'iniziativa eppure, solo nei primi tre mesi del 2024, è costata circa 800 mila euro. Con un reportage, Giuseppe Caruana ha documentato che ci vogliono appena 15 minuti in più se anziché lo sponsorizzato "diretto" si sceglie il convoglio che impone il cambio alla stazione di Palermo centrale. 

Primavera ed estate non sono soltanto sinonimi di mare, ma anche di trasferte e rilassanti giri in moto. In Vespa per la precisione. Andrea Cassaro ha raccontato le storie di una tribù che si emoziona in sella al mito senza tempo: da oltre 20 anni esiste in città un club di appassionati che organizzano raduni, viaggi in tutta Italia divorando l’asfalto. I vespisti agrigentini rappresentano una realtà talmente consolidata che è stato realizzato un musical a tema: “L’uomo, la Vespa e le sue virtù”, parafrasando Luigi Pirandello.

Cos'è Dossier e come inviare segnalazioni

Dossier ha svelato i particolari inediti degli atti giudiziari sulla strage di Ravanusa: il gip del tribunale di Agrigento ha emesso un'ordinanza con cui ordina alla procura di indagare sul consiglio comunale che nel 1990 ha approvato il collaudo della rete del gas senza eseguire, tramite i tecnici incaricati, i dovuti accertamenti. Indagini che avrebbero potuto fare venire alla luce che nel 1988 era stato eseguito un rattoppo grossolano che, 31 anni dopo, ha provocato la catastrofe. Gerlando Cardinale è tornato sui luoghi della tragedia ed ha intervistato il sindaco, che ha rivelato le ultime novità legate alla ricostruzione, e una superstite che quel maledetto 11 dicembre del 2021 ha perso 8 parenti ed è rimasta, per ben 9 ore, sotto le macerie. L'anziana è stata chiara: "Non cerco colpevoli perché nessuno mi potrà restituire quello che non più". 

I soldi ci sono, circa 40 milioni di euro dal cosiddetto “Fondo di sviluppo e coesione”. E c'è anche un progetto di rilancio delle Terme di Sciacca a cui sarebbe interessata Invitalia, l’agenzia nazionale governativa per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, che sarebbe pronta a presentare un investimento “di concorrenza” e un piano di lavoro alternativo che prevede il frazionamento del patrimonio e l’intervento di alcuni facoltosi imprenditori locali. Ci sono delle speranze, e su queste si è soffermato Andrea Cassaro, per la rinascita di un paradiso perduto: le terme sono infatti chiuse da quasi 10 anni e sono preda del degrado e dei vandali. Il sogno del riscatto economico non soltanto di Sciacca, ma dell'intero comprensorio, è dunque ancora realizzabile. 

Si parla di
Cosa vi siete persi questa settimana su Dossier: dagli esclusivi circoli nautici al viaggio lumaca per arrivare all'aeroporto
AgrigentoNotizie è in caricamento