Giornata mondiale della vista

Le iniziative realizzate per promuovere l’importanza della prevenzione su tutto il territorio italiano

I nostri occhi sono estremamente sollecitati da stimoli e immagini, a tutte le età e in ogni circostanza.

E’ per questo che ogni anno, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS)  promuove la Giornata Mondiale della Vista; un momento ideale per affermare l’importanza del senso che ci fornisce l’80% delle informazioni sul mondo circostante.

Anche quest’anno, sono numerose le iniziative realizzate per promuovere l’importanza della prevenzione su tutto il territorio italiano.

Inquinamento urbano e alterazioni del microclima, ma anche contatto continuativo con schermi e devices digitali, per molte ore al giorno, all’interno di luoghi chiusi: tutto questo ha un’influenza diretta sulla salute dei nostri occhi. Questo il tema affrontato quest’anno per celebrare questo importante appuntamento; l’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità – IAPB Italia onlus accenderà i riflettori proprio sulla relazione tra inquinamento ambientale e salute visiva.

Negli spazi pubblici di oltre 80 città italiane verranno distribuiti opuscoli informativi ai cittadini con tutte le informazioni utili per una corretta prevenzione. Presso numerosi Comitati Regionali e Provinciali IAPB e le Sezioni Provinciali UICI si terranno incontri divulgativi aperti al pubblico, dove medici oculisti informeranno la popolazione sull’importanza di prevenire le principali patologie oculari.

Anche quest’anno, in occasione della Giornata Mondiale della Vista, la Società Oftalmologica Italiana (SOI) è al fianco di IAPB Italia onlus, mettendo a disposizione in tutto il Paese, a partire dal mese di ottobre, 30.000 visite gratuite per chi non ha mai effettuato i necessari controlli specialistici.

Per conoscere gli specialisti ad Agrigento e provincia che aderiscono all’iniziativa basta cliccare qui.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento