rotate-mobile
La guida

Come lavare frutta e verdura in gravidanza: ecco delle semplici regole

Per non correre ulteriori rischi, bisognerebbe lavarsi con cura le mani prima di maneggiare qualsiasi tipo di alimento

La gravidanza è uno dei periodi più belli di una donna, ma anche il più delicato. Nel campo dell'alimentazione, nei mesi della maternità, occorre attenzione e oculatezza. Tra le domande più frequenti, troviamo quelle riguardanti il lavaggio degli alimenti, come frutta e verdura. 

Gli esporti, fanno sapere che "per lavare frutta e verdura in gravidanza non sono necessari costosi detergenti o prodotti particolari perchè  non sono sempre sicuri, possono lasciare residui sui vegetali e determinare la perdita di nutrienti nell’alimento, come vitamine e minerali".

Durante la gravidanza, infatti, si può garantire sicurezza degli alimenti vegetali e prevenire la Toxoplasmosi lavando la frutta e la verdura con una semplice soluzione di acqua e bicarbonato di sodio, un prodotto naturale, economico e sicuro.

La frutta e la verdura va lavata semplicemente con l'acqua corrente fredda e potabile, questo serve per eliminare eventuali residui di terra, ma anche insetti e altro.  Se gli ortaggi dovrebbero essere molto sporchi, vanno spazzolati in superficie. 

Per non correre ulterori rischi, bisognerebbe lavarsi con cura le mani prima di maneggiare qualsiasi tipo di alimento. La frutta, infatti, deve essere lavata anche se mangiata senza la buccia.  Consigli utili della "nonna", ad esempio l’aceto in gravidanza aiuta ad eliminare i batteri, ma dipende dalla sua concentrazione a dalla durata di uso, in generale è sconsigliato. 

Inoltre, Per farlo correttamente però bisogna lavarle con grande cura e, per stare tranquille, disinfettarle. Se siete in gravidanza, il suggerimento è quello di lasciare in ammollo in acqua per un po’ la frutta e la verdura che desiderate mangiare. Poi sciacquate sotto il getto dell’acqua corrente, così da pulirle ancora meglio.

Tra i consigli più comune, vi è anche quello di lasciare per circa cinque minuti la frutta desiderata ammollo. Poi sciacquate sotto il getto dell’acqua corrente, così da pulirle ancora meglio.

Altre soluzioni

L’acqua dei nostri rubinetti a volte non basta, in special modo durante la gravidanza, quando la prudenza non è mai abbastanza. Se cercate un’igiene accurata e, al contempo, desiderate mangiare cautelando il vostro cucciolo, quello che fa per voi è Amuchina. Essa è infatti in grado di eliminare quasi il 100% degli agenti patogeni che potrebbero essere presenti sui vegetali, magari perché ci sono dei residui di terra dell’orto.

Quale verdure consigliate in gravidanza

In gravidanza bisogna privilegiare soprattutto le verdure a foglie larghe di colore verde scuro (es. cavolo nero, cime di rapa, spinaci, bietole, ecc.), in quanto ricche di luteina. Condire le verdure con la vitamina C (es. succo di limone) permette di aumentare l’assorbimento del ferro in esse contenuto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come lavare frutta e verdura in gravidanza: ecco delle semplici regole

AgrigentoNotizie è in caricamento