Buono e goloso, il cioccolato è anche elisir di lunga vita

Ricco di antiossidanti, è utile nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, favorisce la concentrazione ed è anche un antidepressivo naturale

Il cioccolato rientra a pieno titolo tra quegli alimenti che derivano dal mondo vegetale definiti, non a caso, Longevity Smart food. Infatti, studi scientifici dimostrano come il cioccolato abbia un’influenza diretta sui geni che allungano la vita: 30-40 grammi al giorno di cioccolato fondente aiuterebbero a tenere sotto controllo la pressione sanguigna, a rendere più elastici i vasi sanguigni, a favorire la circolazione del sangue, a regolare i livelli di colesterolo e a prevenire le malattie cardiovascolari.

Gli studiosi hanno scoperto che chi mangia regolarmente cacao ha un rischio cardiovascolare più basso di chi non lo consuma, in particolare il 37% di malattie cardiovascolari in meno e il 29% di ictus in meno. Il merito è della quercetina, una molecola che ha la capacità di rallentare i geni dell’invecchiamento. A supporto anche due flavonoidi, le procianidine e la teobromina (presente anche nel tè e nel caffè), che rendono questo alimento una fonte straordinaria di antiossidanti.

I semi di cacao contengono polifenoli, in particolare flavonoidi, come la epicatechina, che appartengono alla famiglia degli antiossidanti, fondamentali nel proteggere le cellule dai radicali liberi e dall’infiammazione. Uno studio italiano ha dimostrato che le persone che assumono cacao hanno nel sangue valori inferiori di Vitamina C reattiva, un importante indicatore di stati infiammatori.

Per questo, il cioccolato è molto utile per gli sportivi, esposti al rischio di traumi che possono determinare uno stato infiammatorio ricorrente: gli antiossidanti sono di aiuto nel contrastarlo, ma anche nel favorire l'ossigenazione periferica dei tessuti, contribuendo così a migliorare la performance. Un pezzetto di cioccolato è anche un ottimo spuntino post-allenamento, per combattere i radicali liberi e ripristinare le sIl cacao contiene anche le metilxantine, sostanze molto simili alla caffeina che favoriscono la concentrazione, mantengono svegli e riducono la percezione di stanchezza. In questo senso aiuta anche la presenza di magnesio, minerale antistress che, negli sportivi, è un alleato contro i crampi.corte di glicogeno, quella quota di glucosio che entra nel muscolo e viene stoccato come riserva di energia.

Per godere di questi benefici è importante però che il cacao, la materia prima del cioccolato, mantenga inalterate le sue caratteristiche durante il processo produttivo: preferibile quello preparato a freddo (come facevano i Maya), senza superare i 40 gradi, in quanto i flavonoidi sono termolabili. Meglio se è fondente, almeno al 70%: è più ricco di antiossidanti e anche di magnesio.  

IL CIOCCOLATO ROSA: L'ULTIMA MODA CHE SPOPOLA IN ITALIA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento