Il Wwf in spiaggia: scoperto un nido di Caretta Caretta

A Sciacca, proveniente dal centro recupero fauna selvatica di Cattolica Eraclea, è stato liberato un esemplare di poiana che era stato trovato e portato al sicuro proprio dai volontari

Torre Salsa, Porto Empedocle, Ribera, Sciacca, ma non soltanto. E' stato un fine settimana intenso per i volontari del Wwf Sicilia - area Mediterranea. A Torre Salsa hanno effettuato una ricognizione della costa, alla ricerca di tracce di nidificazione di due specie animali oggetto di studio con appositi progetti del Wwf: il fratino, piccolo trampoliere che dall'Africa viene a nidificare sulle nostre spiagge (superstiti oggi circa 1500 coppie) e la tartaruga Caretta Caretta, specie simbolo per la salvaguardia della biodiversità mediterranea.

Volontari che a seguire, a Porto Empedocle, insieme a Mariterra e Archeoclub, nella spiaggia di Marinella, di camilleriana memoria, hanno continuato a controllare, monitorare, ispezionare quel tratto di spiaggia fin dalle prime luci del mattino, alla ricerca di un dettaglio, di una traccia, ma anche a raccogliere plastiche, purtroppo sempre presenti e mai sconfitte. Ma qui si sono lasciati andare anche ad alcuni esercizi di yoga, che son serviti a ritemprare il corpo e lo spirito. A Ribera, un gruppo di volontari del locale comitato di Borgo Bonsignore, hanno liberato la spiaggia da plastiche e rifiuti. E questo intorno al nido di Caretta Caretta, che proprio lì, nella spiaggia di "Pietre Cadute" è stato scoperto è messo in sicurezza dai volontari del Progetto Tartarughe e Life EuroTurtles del Wwf. Poi a Sciacca, proveniente dal centro recupero fauna selvatica di Cattolica Eraclea dell’associazione Caretta Caretta, è stato liberato un esemplare di poiana, sul lato nord-ovest del monte Kronio, dove era stato trovato e portato in salvo proprio dai volontari del Wwf. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Covid-19, il virus torna a tenere sotto scacco Canicattì: un morto e 35 nuovi positivi

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

  • Scoperto stabilimento dolciario abusivo, sequestrati generi alimentari scaduti e mal conservati: un arresto

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: boom di contagiati (+110) e 9 vittime in 48 ore

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento