Martedì, 26 Ottobre 2021
Attualità

Valle dei Templi, via ai lavori sul Santuario rupestre: sarà riassemblato

Il progetto per l’intervento di recupero, ampio e molto delicato, è firmato da Carmelo Bennardo e finanziato con fondi del Parco archeologico che ha stanziato poco più di 375 mila euro

Dopo anni di "dimenticanza" tornerà a "splendere" il "Santuario rupestre". Dopo l'aggiudicazione dei lavori risalente al marzo scorso, sono al momento in corso le operazioni di dimozione delle vecchie impalcature installate alcuni anni fa in seguito al rischio di un imminente crollo della struttura. La stessa fu smontata e di fatto mai più riassemblata.

Ricostruire il misterioso santuario rupestre: si è tornati al lavoro, ecco le immagini

Operazioni che si stanno conducendo adesso, restituendo alla collettività un monumento molto interessante: il bene si trova al di fuori delle mura della città antica e presenta una gigantesca vasca con più livelli che, anticamente, avrebbe creato dei giochi d'acqua, segno del legame religioso con questo elemento e con le divinità della Terra e le Ninfe. I primi scavi risalgono al 1926.

“Il Parco archeologico Valle dei Templi sta comunque lavorando sull’intera area del tempio di Demetra che è inglobata nella chiesa di San Biagio e comprende il santuario rupestre – interviene il direttore del Parco archeologico della Valle dei Templi, Roberto Sciarratta -: il progetto è quello di rendere il sito fruibile alle visite in un immediato futuro, in maniera da poter leggere anche questa parte del Parco. Il recupero del Santuario rupestre permetterà di “sanare” un intervento avviato ma mai completato nell'ultimo decennio”.

Il santuario Rupestre

Il progetto per l’intervento di recupero, ampio e molto delicato, è firmato da Carmelo Bennardo e finanziato con fondi del Parco archeologico che ha stanziato poco più di 375 mila euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valle dei Templi, via ai lavori sul Santuario rupestre: sarà riassemblato

AgrigentoNotizie è in caricamento