Nuova "casa" per Uil e Uila a Ribera

"Questo è un Comune-simbolo nella nostra battaglia per la dignità di braccianti e forestali"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

A Ribera, da ieri, una nuova “Casa” per Uil e Uila con balconi e bandiere sul centralissimo corso Umberto. La sede di servizio sindacale, aperta al pubblico con una affollatissima manifestazione, è guidata da Onofrio Firretto che Gero Acquisto, segretario generale della Uil di Agrigento, ha salutato così: “È la persona giusta con la competenza giusta per far crescere ancora questa organizzazione. Una spinta in più, ad esempio, per il patronato Ital Uil che è già il primo per numero di assistiti in questa provincia e che ora sarà più forte con Ribera”. All’inaugurazione ha preso parte Nino Marino, segretario generale della Uila Sicilia: “Ribera – ha detto – è un comune-simbolo nella nostra battaglia per la dignità dei braccianti e dei forestali. I braccianti non sono retribuiti per quel che producono, quindi non hanno neppure pensioni adeguate alle fatiche di una vita. I forestali, invece, sono costretti a vivere in una inaccettabile condizione di... sottoprecariato. Al territorio servono, da gennaio a dicembre, le mani e le menti di chi è capace di tutelarlo. È la Sicilia che chiede l’intervento dei forestali, come dimostrano gli oltre 300 sindaci che hanno firmato il nostro appello unitario SvegliaRegione per la riforma di settore”. A Onofrio Firretto, ripetutamente applaudito per la scelta di mettere a disposizione della Uila e di tutta la Uil la sua lunga esperienza sindacale, anche il compito del coordinamento zonale dei forestali: “Ribera diverrà punto di riferimento anche per i lavoratori di Montallegro, Siculiana, Calamonaci, Lucca Sicula, Villafranca Sicula, Burgio, Caltabellotta, Cattolica Eraclea, Cianciana”, ha annunciato Acquisto. “Firretto farà grandi cose perché non è solo!”, ha esclamato Marino. Presenti anche il direttore provinciale dell’Ital Uil Giovanni Miceli, il componente della Segreteria territoriale Uila Giovanni D’Angelo e Nino Indelicato, presidente della Copagri agrigentina, a Ribera il segretario generale della Uila Sicilia Nino Marino ha reso noto che martedì 21 le organizzazioni sindacali si confronteranno ancora con gli assessori regionali all’Agricoltura e al Territorio, Edy Bandiera e Totò Cordaro, sul riordino del settore forestale: “Solleciteremo – ha dichiarato Marino – una proposta condivisa di testo unico sulla forestazione da approvare rapidamente per garantire rispetto, presente occupazionale e futuro pensionistico alle lavoratrici e ai lavoratori del comparto”.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento