Nuova "casa" per Uil e Uila a Ribera

"Questo è un Comune-simbolo nella nostra battaglia per la dignità di braccianti e forestali"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

A Ribera, da ieri, una nuova “Casa” per Uil e Uila con balconi e bandiere sul centralissimo corso Umberto. La sede di servizio sindacale, aperta al pubblico con una affollatissima manifestazione, è guidata da Onofrio Firretto che Gero Acquisto, segretario generale della Uil di Agrigento, ha salutato così: “È la persona giusta con la competenza giusta per far crescere ancora questa organizzazione. Una spinta in più, ad esempio, per il patronato Ital Uil che è già il primo per numero di assistiti in questa provincia e che ora sarà più forte con Ribera”. All’inaugurazione ha preso parte Nino Marino, segretario generale della Uila Sicilia: “Ribera – ha detto – è un comune-simbolo nella nostra battaglia per la dignità dei braccianti e dei forestali. I braccianti non sono retribuiti per quel che producono, quindi non hanno neppure pensioni adeguate alle fatiche di una vita. I forestali, invece, sono costretti a vivere in una inaccettabile condizione di... sottoprecariato. Al territorio servono, da gennaio a dicembre, le mani e le menti di chi è capace di tutelarlo. È la Sicilia che chiede l’intervento dei forestali, come dimostrano gli oltre 300 sindaci che hanno firmato il nostro appello unitario SvegliaRegione per la riforma di settore”. A Onofrio Firretto, ripetutamente applaudito per la scelta di mettere a disposizione della Uila e di tutta la Uil la sua lunga esperienza sindacale, anche il compito del coordinamento zonale dei forestali: “Ribera diverrà punto di riferimento anche per i lavoratori di Montallegro, Siculiana, Calamonaci, Lucca Sicula, Villafranca Sicula, Burgio, Caltabellotta, Cattolica Eraclea, Cianciana”, ha annunciato Acquisto. “Firretto farà grandi cose perché non è solo!”, ha esclamato Marino. Presenti anche il direttore provinciale dell’Ital Uil Giovanni Miceli, il componente della Segreteria territoriale Uila Giovanni D’Angelo e Nino Indelicato, presidente della Copagri agrigentina, a Ribera il segretario generale della Uila Sicilia Nino Marino ha reso noto che martedì 21 le organizzazioni sindacali si confronteranno ancora con gli assessori regionali all’Agricoltura e al Territorio, Edy Bandiera e Totò Cordaro, sul riordino del settore forestale: “Solleciteremo – ha dichiarato Marino – una proposta condivisa di testo unico sulla forestazione da approvare rapidamente per garantire rispetto, presente occupazionale e futuro pensionistico alle lavoratrici e ai lavoratori del comparto”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento