menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Telecamere e fototrappole, Racalmuto approva il regolamento contro gli incivili

I sistemi, nel rispetto della privacy, serviranno anche per garantire una maggiore sicurezza al territorio comunale

Il regolamento, adesso, c'è. D'ora in avanti - con le cosiddette fototrappole - si proverà a combattere il diffuso fenomeno dell'abbandono dei rifiuti, ma si garantirà anche, e pienamente, la sicurezza del territorio. Ieri, il consiglio comunale di Racalmuto ha approvato il regolamento di videosorveglianza che sarà, naturalmente, basato su telecamere, fototrappole e altri dispositivi. Si tratta di un passo fortemente voluto dall’assessore al Decoro urbano Angela Penzillo, con la collaborazione del comandante della polizia municipale Nicoló Sferrazza, del responsabile della privacy Giuseppe Castellano. 

 
"Si tratta di un atto di prevenzione e rafforzamento della vigilanza su tutta Racalmuto, garantendo la repressione nelle non corrette operazioni di conferimento, gestione, raccolta e smaltimento dei rifiuti - ha spiegato l'assessore Angela Penzillo - . In questa prima fase stiamo puntando sull’informazione e sulla collaborazione dei cittadini,  ma successivamente una volta beccati gli incivili, gli stessi non potranno sottrarsi alle operazioni sanzionatorie. Ci auguriamo che queste azioni possano favorire l’incremento della percentuale di raccolta differenziata, apportando benefici economici al nostro ente e per il singolo cittadino".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento