rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Attualità

Teatro Pirandello, il Soroptimist dona un manifesto permanente che ricorda il teatro distrutto a Mariupol

Prevista anche una cerimonia con il lancio di palloncini in memoria delle vittime della guerra in Ucraina

Un roll-up, come si chiama in gergo pubblicitario, ovvero un manifesto avvolgibile con l’immagine del teatro di Mariupol e del teatro Pirandello con l’hashtag “L’anima del teatro di Mariupol vive nel Pirandello”.

E’ questo ciò che il Soroptimist Club di Agrigento donerà giovedì 24 marzo, con una cerimonia, alle 18, nell’atrio del palazzo comunale, alla fondazione Teatro Pirandello. 

“Il teatro non può morire” è una frase che Luigi Pirandello pronunciò per l’inaugurazione dei lavori del quarto convegno della “Fondazione Alessandro Volta” nel 1934. E aggiunse che “il teatro è forma della vita stessa”.

Oggi il Soroptimist fa diventare quella frase lo slogan dell’iniziativa. 

“Abbiamo chiesto alla Fondazione Teatro Pirandello - dice la presidente del Soroptimist: Margherita Trupiano - di tenere esposto il roll-up che doneremo per ospitare idealmente l’anima del teatro distrutto. Richiesta che è stata accolta dal presidente della Fondazione, Alessandro Patti, che sarà presente alla cerimonia di venerdì. La donazione si svolgerà al termine del concerto che il liceo classico Empedocle terrà nel foyer. In chiusura una delegazione di studenti lancerà in cielo i palloncini in memoria di quanti, in questa guerra, hanno perso la vita. Il lancio sarà accompagnato da un canto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro Pirandello, il Soroptimist dona un manifesto permanente che ricorda il teatro distrutto a Mariupol

AgrigentoNotizie è in caricamento