Sabato, 13 Luglio 2024
Sindacati

Slitta ancora la nomina dei manager della sanità, la Cgil: "Ci eravamo fidati"

Il segretario generale Alfonso Buscemi polemizza per la decisione di rinviare la scelta dei nuovi direttori generali

La Cgil polemizza per la scelta di rimandare la nomina dei direttori generali delle Asp al posto della soluzione definitiva dell'individuazione dei direttori generali.

"Avevamo detto con estrema chiarezza al neo commissario - si legge in una nota del segretario generale Alfonso Buscemi - che saremmo stati a disposizione come organizzazione sindacale per migliorare la qualità del servizio sanitario in provincia ma non avremmo fatto sconti qualora si fosse prestato alle tante richieste fameliche della politica locale. Infatti non era un mistero anzi si leggeva quotidianamente sulla stampa delle lotte intestine tra i partiti che reggono la maggioranza di governo regionale".

Buscemi aggiunge: "Abbiamo sempre letto che ci sia stata una mediazione tra due forze politiche poi presentatosi in un unico partito, risultato vincente alle elezioni europee. Questo partito ha avuto grandi attestati di apprendimento da parte di numerosi consiglieri comunali o assessori in provincia che sono passati nelle file di questo partito, piccolo dettaglio, alcuni di loro sono dipendenti dell'Asp di Agrigento. Abbiamo creduto alle parole del commissario che ci ha comunicato di essere uomo libero senza bisogni personali. Peccato che in questi pochi mesi piuttosto che occuparsi della sanità agrigentina si è occupato di qualche piccolo trasferimento qua o là".

Il segretario della Cgil attacca: "Infatti ci è noto come firmi disposizioni di servizio che spostano personale da un ospedale all'altro senza chiedere ai dirigenti di riferimento il nulla osta o ricevere richieste assegnandone persino la destinazione nel singolo servizio piuttosto che metterli a disposizione del direttore sanitario di quella struttura". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Slitta ancora la nomina dei manager della sanità, la Cgil: "Ci eravamo fidati"
AgrigentoNotizie è in caricamento