rotate-mobile
Estate Mediterranea / Siculiana

"La tradizione degli sposalizi a Siculiana": nella mostra anche un'installazione medievale

Pannum Sanguinolentum 2022, a cura di Stefano Siracusa, rievoca l'esposizione del lenzuolo insanguinato dopo la prima notte di nozze a conferma della verginità della donna

La mostra "La tradizione degli sposalizi a Siculiana" è parte degli eventi di "Estate Mediterranea", l’iniziativa lanciata dal Comune di Siculiana.

All’interno è presente una installazione site specific Pannum Sanguinolentum 2022, a cura di Stefano Siracusa direttore del Museo #MeTe.

Lenzuola ricamate a mano, carboncino e tempera su telaio da ricamo, bacinella in ceramica smaltata, flebo con pigmento rosso, mutandine usate anni cinquanta, fil di ferro, tessuto, specchi bifacciali di varie misure e olio su cartone telato.

L’installazione è un chiaro riferimento alle antiche tradizioni degli sposi, di origini medievali, rimaste vive fino a pochi anni fa in molte zone del nostro Sud Italia, prevedeva che dopo la prima notte di nozze le lenzuola che avevano ospitato gli sposi venissero esposte in bella vista. Sul terrazzo, alla finestra, al balcone, non importa dove, l’importante è che dimostrassero con le tracce di sangue che la sposa fosse arrivata effettivamente illibata al
letto matrimoniale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La tradizione degli sposalizi a Siculiana": nella mostra anche un'installazione medievale

AgrigentoNotizie è in caricamento