Seminarista agrigentino in Calabria dedica poesia a San Calogero

Un testo dialettale scritto da Gerlando Carapezza. Il giovane opera nell'arcidiocesi Calabra

Gerlando Carapezza

"Ho scritto una poesia dedicata a San Calogero…” E’ stato questo il messaggio che Gerlando Carapezza ha scritto alla redazione di AgrigentoNotizie. Lui, giovane seminarista agrigentino, vive in Calabria. Gerlando Carapezza dell’Arcidiocesi Calabra, ha dedicato delle righe a San Calogero, un testo dialettale scritto di suo pugno.

"San Caloriu di Giurgenti fa miracoli a tutta la genti. Lu videmu pa so festa, nuddru intra arresta, sunnu tutti in prucissioni presi da vera divozioni, carusi, granni e vicchiareddri attaccanu o santu li vuticeddri. Ascuta i me peni o Santu miu, portaccilli sulu a Diu. O Santu miu amatu, di Giurgenti si u mè avvucatu. Ma chi granni cummuzioni vidiri la santa prucissioni, quanta genti a pedi nterra ca vi porta la so guerra, quanta genti senza scarpi vi voli diri grazii. Un siminarista do Rabateddru e vostri pedi vinni assai cuntentu. O che bella sta tradizioni ca si perpetua a ogni rioni, pi li grazii chi su tanti, tiranu u pani tutti quanti. Oh chi grazia biniditta pigliarini na scagliddra. E nu manciamu cu gran divuzione W San Caloriu ca ascuta la me ntenzioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

  • Impennata di contagi da Coronavirus, Camastra diventa zona rossa

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento