Raccolta dei rifiuti, in vista nuovi disagi per i cittadini

Prevista un'assemblea nelle ultime due ore del servizio, l'undici febbraio proclamato lo sciopero, restano da pagare sei mesi e la tredicesima del 2018

Porto Empedocle, nuovi disagi in vista per i cittadini e nuove proteste da parte dei netturbini. Le sigle sindacali hanno infatti comunicato alle ditte della Rti "Realmarina"  che domani, giovedì 31 gennaio, i lavoratori si asterranno dal lavoro nelle ultime due ore del turno di servizio, così come accaduto nei giorni scorsi ad Agrigento e Canicattì. Il motivo è sempre lo stesso: i ritardi (più o meno sensibili) dei Comuni nel pagamento delle spettanze dovute, che impedisce alle ditte, pare, la liquidazione degli stipendi. 

Ritardo nel pagamento delle spettanze, nuovo "sciopero selvaggio" a Porto Empedocle

Gli operatori ecologici empedoclini hanno così deciso, insieme al loro rappresentante Rsu Giovanni Moscato, di intraprendere questa forma di protesta per tenere alta l'attenzione sulla loro vertenza. Intanto, la Fit Cisl, ha comunicato anche l'indizione di una giornata di sciopero per il prossimo 11 febbraio se nel frattempo non si sarà proceduto con pagamenti degli arretrati, ovvero i mesi di marzo, aprile e maggio del 2017, i mesi di settembre, ottobre e novembre del 2018 e la 13esima mensilità di dicembre 2018. "Ad oggi – spiegano i sindacalisti cislini Umberto Nero e Mario Stagno – non sono stati ancora pagati gli stipendi dei mesi di marzo, aprile e maggio del 2017, i mesi di settembre, ottobre e novembre del 2018 e la 13esima mensilità appena trascorsa”.

Astensione arbitraria dal lavoro, denunciati 25 operatori ecologici

La Cisl aveva già chiesto l'indizione di un Tavolo tecnico con il prefetto di Agrigento Dario Caputo per affrontare, ancora una volta, i termini di una vertenza che sembra senza fine. I lavoratori si erano nei giorni scorsi astenuti in modo arbitrario dalla raccolta come segno di protesta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento