menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I carabinieri resteranno a Santo Stefano Quisquina, ora hanno una caserma

Il Comune è riuscito ad avere dalla Regione, in comodato d’uso gratuito, la struttura di contrada Fontanabianca ed ha fatto realizzare lavori di adeguamento e verifiche di vulnerabilità sismica

Santo Stefano Quisquina non perderà il presidio di legalità della caserma dei carabinieri e il Comune risparmierà un bel po' di soldini. Uno degli obiettivi programmati dal sindaco Francesco Cacciatore si è materializzato. I militari dell'Arma hanno una nuova caserma: nella struttura di contrada Fontanabianca. 

"Dopo un iter burocratico faticoso, lungo e irto d’insidie che abbiamo seguito con determinazione - ha spiegato il sindaco Cacciatore - siamo riusciti ad avere dalla Regione, in comodato d’uso gratuito, la struttura di contrada Fontanabianca, che è in minima parte occupata dal corpo Forestale che ringraziamo per la disponibilità, e abbiamo fatto realizzare lavori di adeguamento e verifiche di vulnerabilità sismica. Finalmente s'è potuto fare il trasferimento della locale stazione dei carabinieri. Non è stato possibile, vista l'emergenza sanitaria, un'inaugurazione, ma siamo soddisfatti e orgogliosi del traguardo raggiunto. Nella legalità bisogna crederci veramente e sempre!". 

Il Comune di Santo Stefano Quisquina risparmierà le somme a carico del bilancio ed ha, di fatto, scongiurato definitivamente la soppressione del presidio di legalità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento