rotate-mobile
Viaggio negli antichi borghi / Sambuca di Sicilia

Sambuca di Sicilia è tra i Borghi più belli d’Italia, alla scoperta della fortezza di Al-Zabut

Dal nome arabo alle "minni di virgini". Cosa mangiare e cosa vedere nell'antico gioiello agrigentino

Tra i borghi più belli d'Italia da scoprire nella provincia di Agrigento c'è Sambuca di Sicilia, chiamata la fortezza di Al-Zabut. Un gioiello incastonato a 357 metri sul livello del mare, che conta 6000 abitanti. Ma conosciamo da vicino l'antico borgo che festeggia il suo patrono, San Giorgio, il 23 aprile.

Il nome 

Zabut veniva chiamato in arabo il castello, riprendendo il nome del suo fondatore l’emiro Al-Zabut. Nome questo che altri collegano invece alle piante di sambuco o alla forma dell’impianto urbano che ricorda uno strumento musicale simile all'arpa, ma di piccole dimensioni, chiamato appunto sambuca.

Divertimenti e cosa visitare

Due le aree in cui si sviluppa il borgo: quella araba “dentro le mura”, che arriva fino al Cinquecento con le residenze che circondano la fortezza di Zabut, e quella sei-settecentesca “fuori le mura”. Tra i luoghi da ammirare spiccano l'ottocentesco teatro L’Idea  e ancora palazzi e antiche chiese tra cui la  chiesa di Santa Caterina d’Alessandria, il casino dei marchesi Beccadelli, la chiesa del Carmine. Da non perdere l'antica  chiesa di Santa Maria di Adragna, consociuta come “Bammina”.  

Luogo in cui  praticare trekking o fare lunghe passeggiate sul Monte Monte Genuardo. Da vedere la Riserva naturale orientata che comprende  Santa Maria del Bosco e il Bosco del Pomo. Da ammirare inoltre la torre di Pandolfina di metà quattrocento, la torre di Cellaro (XI secolo) e i resti del fortino arabo di Mazzallakkar. Da annoverare anche il sito archeologico di Monte Adranone. Per gli appassionati di arte consigliamo di fare un salto nei seguenti musei: Museo Archeologico Don Giuseppe Panitteri; Museo Etno-antropologico Vito Gandolfo; Istituzione Comunale Gianbecchina; Ex monastero di Santa Caterina.


Tradizione gastronomica

Una produzione a chilometro zero contraddistingue la zona.Si possono assaporare: vino, olio extravergine d’oliva, ricotta di pecora e la vastedda del Belice Dop, formaggio dalla singolare forma di focaccia.


Piatto tipico 

I minni di virgini, i “seni di vergine” , sono  il dolce Ssmbolo di Sambuca. Frutto della creazione di una monaca nel 1725,  che doveva preparare un dolce per il matrimonio del figlio della marchesa di Sambuca. Ispirata dalle colline di Sambuca ha preparato una pasta ripiena di crema di latte, cioccolato e zuccata, ricoperta con glassa di zucchero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sambuca di Sicilia è tra i Borghi più belli d’Italia, alla scoperta della fortezza di Al-Zabut

AgrigentoNotizie è in caricamento