menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una borsa di studio nel ricordo di Francesco Manzullo, giovane avvocato scomparso prematuramente

Quest'anno sono stati premiati 2 ragazzi a pari merito, Emily Cortese e Giuseppe Rossello, che hanno ricevuto l'assegno con una cerimonia online si è riusciti a restituire forti emozioni nelle varie fasi di svolgimento.

Nel ricordo di Francesco Manzullo. Il giovane avvocato scomparso nel 2017 a 38 anni, nel fiore della sua esperienza professionale, viene ricordato ogni anno dal Lions Club di Ribera, assegnando in suo onore una borsa di studio a quegli studenti che, usciti dal liceo classico di Ribera, scelgono di seguire il suo percorso di formazione iscrivendosi alla Facoltà di Giurisprudenza.

Quest'anno sono stati premiati 2 ragazzi a pari merito, Emily Cortese e Giuseppe Rossello, che hanno ricevuto l'assegno con una cerimonia online si è riusciti a restituire forti emozioni nelle varie fasi di svolgimento.

La cerimonia è stata aperta e chiusa dalla maggiore autorità lionistica regionale, il Governatore Mariella Sciammetta, che ha avuto parole di elogio per l'iniziativa e di incoraggiamento per i due giovani vincitori, ma anche di grande riconoscimento alla classe docente, "i Maestri", ai quali spesso non viene riconosciuto il fondamentale ruolo nell’accompagnamento alla formazione delle coscienze delle generazioni future.

Il presidente del Lions Club di Ribera, Geometra Giuseppe Vinci, nel consegnare virtualmente gli attestati, per il secondo anno presiede l'evento dimostrando come il servizio alla comunità si offre anche attraverso la promozione delle eccellenze che la compongono e che segneranno il futuro.

A salutare i lavori sono intervenuti il sindaco di Ribera,  Matteo Ruvolo, e le autorità Lions più importanti, quali il past Governatore, DAngelo Collura, e i Presidenti di Circoscrizione e di Zona, rispettivamente Nicolò Scaturro e Vincenzo Santangelo.

"Grande emozione - fanno sapere dal Lions -  hanno suscitato gli interventi del Pietro D'Anna e del Dr. Pierluca Dionisi, l’uno, da insegnante, ne ha descritto i comportamenti virtuosi a scuola, ma anche in gita come quando a Parigi hanno scoperto comuni intenti, l'altro, da amico adulto, ne ha svelato un tratto da studente universitario e poi nella vita che ha concluso citando Schopenhauer "la gloria bisogna conquistarla, l'onore basta non perderlo" per associarne il pensiero all'amico Francesco". 

Pioemanuele Danile, che ha vinto la Borsa lo scorso anno, ha dichiarato di avere studiato pensando sempre all'eredità di cui si era fatto carico e questo gli ha dato stimolo per migliorarsi negli studi.

I due vincitori di quest'anno sono stati presentati dalla Prof.ssa Claudia Taglialavore che, avendoli visti "crescere", meglio di altri ne ha potuto apprezzare i risultati.

Emily Cortese e Giuseppe Rossello hanno ringraziato il Lions Club di Ribera e la famiglia Manzullo (hanno assistito alla cerimonia anche Maria e Giovanni Manzullo e la moglie di Francesco) sicuri che lo spirito carismatico di Francesco di potrà guidare con intelligenza, meraviglia e curiosità, come il mondo del diritto suggerisce per trovare ed inseguire un umanesimo che ci renda consapevoli del valore della vita.

La dirigente Scolastica dell' IISS "F.Crispi" di Ribera, che ospita il Liceo Classico, Dr.ssa Antonina Triolo, tirando le somme degli interventi ha avuto parole d'elogio per tutti senza con ciò esentarsi dal pathos che ha animato lo svolgimento della cerimonia.

In chiusura, Nilla Manzullo, sorella di Francesco, ha detto di suo fratello che nella breve vita ha avuto tante soddisfazioni ottenute attraverso grandi sacrifici, ma di una cosa era certa: lui si è sempre divertito, perché ha sempre affrontato il bene e il male con il sorriso sulla bocca e con quella leggerezza d’incedere che solo alle grandi personalità spetta. Della sua eredità morale e del suo essere un fiume in piena siamo tutti orgogliosi. Il coordinamento e la conduzione dei lavori sono stati curati dalla Prof.ssa Antonella Arcuri e  Francesco Fiorino e Giuseppe Mazzotta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento