menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Differenziata, oltre il 30% di plastica, vetro e metallo torna in discarica

L'assessore Nello Hamel è intenzionato, nelle prossime settimane, ad effettuare un sopralluogo per verificare il percorso di riciclo ed individuare eventuali problemi 

Su 415 tonnellate di plastica, metallo e vetro conferiti presso gli impianti per il riciclo 145, pagati come materiale da riciclare, sono poi finiti in discarica.

La differenziata continua a "volare", superato il 70% a gennaio

Il dato è contenuto nelle fatture dei mesi novembre e dicembre liquidata dal Comune nei confronti della società Ecoface, la quale per conto dell'ente cura la selezione e pulizia dei rifiuti plastici (che viene divisa dal metallo) e del vetro. Spazzatura che però in quota parte va finire di nuovo in discarica (con un costo aggiuntivo per il comune di ben 130 euro a tonnellata, che vanno aggiunti ai 120 di solo trattamento) perché tra quei rifiuti la società rileva una percentuale molto sensibile di scarti: materiali estranei che vanno eliminati per poter differenziare correttamente la materia prima.

Multe a chi ha sbagliato la differenziata? Hamel: "Sanzioni non opportune"

Una percentuale che si aggira tra il 34 e il 35% (circa 29% in più della media che la Regione calcola per rifiuti di questo tipo) e che è ritenuta eccessiva anche dal Comune, con l'assessore Nello Hamel intenzionato nelle prossime settimane ad effettuare un sopralluogo per verificare il percorso di riciclo ed individuare eventuali problemi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento