"Ganduscio, una vita per la pace": assegnati i riconoscimenti

Durante l'evento è stato presentato un diaporama, a cura di Totò Castelli con voce narrante di Roberto Piparo, sulla vita e le opere del pacifista riberese

Un folto e attento pubblico ha partecipato alla cerimonia di consegna dei premi "Ganduscio, una vita per la pace", promossa dell'Auser Ribera. Nel corso della manifestazione, coordinata dal giornalista Totò Castelli e tenuta nella sede sociale Auser di corso Margherita 266,  sono intervenuti la presidente Auser Ribera: Giovanna Valenti, che ha portato il saluto dell'associazione di volontariato, il presidente provinciale Auser di Agrigento Piero Mangione, i componenti della giuria: Sino Guarisco ed Enza Indelicato e i premiati per la poesia: Lorenzo Peritore di Licata, per la musica popolare Lidia Fortunato, per la letteratura Ester Rizzo e per l'impegno sociale padre Emanuele Casola. Premiato per la poesia anche Pietro Catalano che ha inviato un  messaggio impossibilitato a partecipare. Durante l'evento è stato presentato un diaporama, a cura di Totò Castelli con voce narrante di Roberto Piparo, sulla vita e le opere del pacifista riberese Ganduscio. L'evento e stato patrocinato dal Cesvop di Palermo.

Questi i riconoscimenti del “Premio nazionale di poesia “Giuseppe Ganduscio, una vita per la pace” (VIII edizione) bandito dall’“Auser Ribera”. La giuria ha assegnato il premio, unico della sezione poesia in dialetto a tema libero, al poeta licatese Lorenzo Peritore per la poesia “A fidi”. Al poeta di origini palermitane, che vive a Roma, Pietro Catalano, è andato il primo premio, unico, nella sezione poesie in lingua italiana a tema libero, per la poesia “I bambini di Aleppo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I riconoscimenti speciali da conferire a personalità che si sono particolarmente distinte nel campo della musica classica o popolare, della letteratura e dell’impegno sociale e per la creazione di un mondo di pace sono andati a Lidia Fortunato, cantante folk riberese (musica popolare), Ester Rizzo, autrice licatese tra l’altro del libro “Camicette bianche, oltre l’8 marzo” (letteratura), e a padre Emanuele Casola, attuale arciprete di Cianciana (impegno sociale). Il premio è  indetto per far conoscere la figura e le opere del pacifista riberese Giuseppe Ganduscio al quale si devono tra l'altro alcuni brani musicali portati al successo dalla “cantatrice del Sud”, la mitica Rosa Balistreri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Emporium, auto contro scooter: quattro feriti e un morto

  • Accusa un malore e si accascia, tragedia in città: muore un 35enne

  • Valle dei Templi gratis per tutti, gli arancini di Camilleri ed il Jazz: ecco il week end

  • La pistola illegale carica trovata nel negozio di Pelonero, tre indagati

  • Scontro fra due vetture alle porte di Canicattì, muore 64enne: automobilista arrestato per omicidio stradale

  • Coronavirus, l'incubo non è finito: donna positiva al tampone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento