“Un libro al mare”, l'iniziativa sulla spiaggia di Giallonardo

"Chi lo desidera potrà ritirare gratuitamente un testo da leggere sotto l’ombrellone o anche a casa e restituirlo quando lo avrà finito"

Mariella Amico

La proposta “Un libro al mare” è la prima di una serie di eventi che gli amici di Mariella Amico promuovono per ricordare una cara persona, cresciuta ad Agrigento e trasferitasi molto giovane in Piemonte, dove ha svolto con grande passione tutta la sua carriera lavorativa, prima come maestra e poi, per oltre un ventennio, da dirigente scolastica. Ma è tornata sempre, periodicamente, soprattutto in estate, nella sua terra di origine, che per lei significava anche la gente, la spiaggia e il mare di Giallonardo, verso cui esprimeva sinceri legami affettivi.

Da lunedì, al chioschetto della spiaggia di Giallonardo, del Comune di Realmonte, i bagnanti che lo desiderano potranno prendere in prestito dei libri di vari argomenti, per adulti e bambini. L'iniziativa proseguirà per tutta l'estate grazie all'affettuosa disponibilità dei fratelli Puccio del chioschetto "Giallonardo Q".

"Chi lo desidera potrà ritirare gratuitamente un  libro da leggere sotto l’ombrellone o anche a casa e restituirlo quando lo avrà finito - rendono noto gli 'Amici di Mariella' - . Su ogni libro un adesivo spiega ai lettori l’iniziativa: 'Il libro che hai fra le mani leggilo, gustalo, amalo e quando lo avrai finito riportalo là dove lo hai preso. Darai così ad altri la possibilità di godere dello stesso piacere. Mariella amava leggere e amava il mare di Giallonardo, la spiaggia del suo cuore per tutta la vita. Questa iniziativa è in suo ricordo e lei ne sarà (ne sarebbe stata) contenta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento