Volontari ripuliscono il Parco di Alice, Micciché: "Maggiore sorveglianza"

Rimossi rifiuti ed effettuate delle manutenzioni al campetto di calcio

Tutti insieme per ripulire una zona frequentata da giovani e famiglie (almeno, prima del nuovo Dpcm). E' accaduto al Villaggio Mosè stamattina, dove l'associazione “I Ragazzi della Trinacria”, in collaborazione con la cooperativa sociale sanitaria “Delfino” si sono messi al lavoro per ripulire “Il Parco di Alice”, luogo nato per l’aggregazione sociale, che nel tempo è diventato simbolo di degrado.

Volontari agrigentini e minori stranieri si sono occupati di rimuovere rifiuti, rifare le strisce del campo da calcetto e di basket, sistemato i canestri e dipinto le tribune e i muri. Sul posto si sono recati il sindaco Franco Miccichè, insieme ai componenti della giunta Roberta Lala, Costantino Ciulla, Nino Costanza Scinta, Marco Vullo e Franco Picarella e i consiglieri Ilaria Settembrino, Davide Cacciatore, Gerlando Piparo e Fabio La Felice.

I sacchi per raccogliere i rifiuti sono stati forniti dalle ditte che si occupano del servizio di igiene ambientale, le quali si occuperanno anche di rimuovere tutti i sacchetti di rifiuti raccolti e per far rimuovere una struttura che doveva servire per la raccolta differenziata e che nel tempo è diventato ricettacolo di rifiuti e rifugio di animali.

Micciché, avendo inoltre ricevuto la segnalazione del fatto che bande di ragazzi bivacca nella zona, ha promesso che chiederà al questore e al prefetto maggiori controlli nell’area dove, appena si potrà, verrà istallato un impianto di videosorveglianza mentre la baracca che ospitava gli spogliatoi potrebbe venire rimossa o messa in sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Covid-19, il virus torna a tenere sotto scacco Canicattì: un morto e 35 nuovi positivi

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

  • Scoperto stabilimento dolciario abusivo, sequestrati generi alimentari scaduti e mal conservati: un arresto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento