rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022

Assegnate al museo le statuette del premio Telamone, Cilona: ”Doveroso riconoscimento per le eccellenze siciliane”

Fra gli insigniti della edizione numero 44 anche il rabbino capo di Roma e lo scrittore Antonio Manzini

Cala il sipario sull'edizione numero 44 del premio internazionale Telamone che si è svolto al museo archeologico Pietro Griffo di Agrigento. La longeva manifestazione è organizzata dal Centro programmazione Azione sociale che ogni anno conferisce i riconoscimenti alle personalità che si sono contraddistinte per le loro attività e che danno lustro alla Sicilia. Quest’anno il premio internazionale Telamone è stato assegnato al rabbino capo di Roma Riccardo Shemuel Di Segni per essersi speso per il dialogo e la solidarietà tra i popoli.

Gli altri insigniti sono stati Stefania Auci (scrittrice, autrice della saga sui Florio con i leoni di Sicilia e l'inverno dei leoni", Antonio Balsamo (autorevole magistrato, presidente tribunale di Palermo), Fabio Castiglione (medico urologo di chiara fama impegnato a Londra), Carlo Giarratano (comandante peschereccio che con il suo equipaggio ha salvato da morte sicura 50 naufraghi di un'imbarcazione in gravissime difficoltà nel canale di Sicilia), Antonio La Spina (presidente nazionale delle Pro-Loco d'Italia), Antonio Manzini (scrittore, regista, attore, sceneggiatore), Lorenzo Reina (artista-pastore che ha realizzato sui Monti Sicani il bellissimo teatro Andromeda), Pierpaolo Ruta (titolare dell'antica dolceria Bonajuto di Modica, capitale del cioccolato) e Salvo Toscano (giornalista della Rai).

Video popolari

Assegnate al museo le statuette del premio Telamone, Cilona: ”Doveroso riconoscimento per le eccellenze siciliane”

AgrigentoNotizie è in caricamento