rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Cultura / Santa Margherita di Belice

Premio "Giuseppe Tomasi di Lampedusa" 2024: è Pierre Michon il vincitore

La cerimonia di consegna avverà solo il prossimo 3 agosto a Santa Margherita di Belice

Lo scrittore francese Pierre Michon è stato proclamato vincitore dell'edizione 2024 del premio letterario internazionale "Giuseppe Tomasi di Lampedusa". 

La cerimonia di proclamazione si è tenuta ieri sera a Santa Margherita di Belice, nei locali di palazzo Filangeri di Cutò, ma il riconoscimento sarà consegnato il prossimo 3 agosto.

La speciale commissione ha deciso di premiare Pierre Michon, 79 anni, per la sua opera "Vite minuscole", considerato un capolavoro della letteratura contemporanea francese, scritto all'età di 34 anni.  Le sue opere sono state tradotte in tedesco, olandese, italiano, spagnolo, greco, portoghese, polacco, serbo, ceco, norvegese e inglese.

Nel corso della serata è stato presentato anche il nuovo direttore scientifico, Giuseppe Lanza Tomasi, e il nuovo consiglio di
amministrazione dell’Istituzione. Poi si è parlato di due libri: “Il principe fulvo” di Salvatore Silvano Nigro, edizioni Sellerio, con l’introduzione di Francesco Piccolo, e “Lampedusa e La Spagna”, di  Gioacchino Lanza Tomasi, a cura di Alejandro Luque, edizioni Sellerio, con l’introduzione di Salvatore Silvano Nigro.

Sono intervenuti Gaspare Viola, sindaco di Santa Margherita di Belice; Matteo Raimondi, coordinatore del parco letterario; Giuseppe Lanza Tomasi, direttore scientifico, Giuseppe Barbera, docente universitario che si occuperà del rapporto di Tomasi con il paesaggio, e Salvatore Silvano Nigro, presidente della commissione del premio, che ha dialogato con Salvatore
Ferlita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio "Giuseppe Tomasi di Lampedusa" 2024: è Pierre Michon il vincitore

AgrigentoNotizie è in caricamento