rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Attualità

Veicoli green per inquinare meno? Poste in prima linea con i suoi nuovi veicoli ad impatto ridotto

L’azienda punta sulla sostenibilità e nell’Agrigentino aumenta il numero dei mezzi in grado di conciliare l’efficienza nel servizio di recapito con le politiche dedicate all’ambiente

Le Poste, in provincia di Agrigento, all’avanguardia sul fronte del parco mezzi che rispettano l’ambiente. Sei furgoni, 9 auto e 6 fra tricicli e quadricicli nella nuova fornitura di mezzi elettrici e a basse emissioni in provincia di Agrigento, per un totale di 21 nuovi veicoli green a disposizione dei portalettere sul territorio per la consegna dei pacchi e della corrispondenza.

Sono così oltre 90 ad oggi i mezzi ecologici in marcia per il servizio di recapito sulle strade dell’Agrigentino. Una flotta che vanta 12 auto elettriche, 22 ibride, 5 furgoni con propulsori full electric e 4 con alimentazione bifuel, 9 fra tricicli e quadricicli elettrici e 41 mezzi endotermici. Ad alimentare i 26 mezzi 100% zero emissioni ci penseranno altrettante colonnine elettriche, parte di un piano di installazioni aziendale che ad oggi conta oltre 260 punti di ricarica nei centri di recapito della Sicilia.

Grazie a questi nuovi mezzi, da oggi anche sul territorio agrigentino la posta viaggia in modo sostenibile durante tutto il processo di recapito. Prima di entrare a far parte della flotta di Poste Italiane, inoltre, i veicoli sono stati modificati e resi funzionali alle esigenze del servizio postale; in alcune auto, ad esempio, il sedile passeggero è dotato di un particolare allestimento per l’alloggiamento delle cassette o di particolari scaffalature per il trasporto dei pacchi. Altri mezzi hanno accessori ad hoc per la mission di Poste italiane, come il sistema ”Keyless Entry & Start“ per il riconoscimento a distanza del conducente. Grazie a questa tecnologia, le portiere e il portellone si sbloccano automaticamente, facilitando il lavoro degli operatori.

L’arricchimento del parco mezzi aziendale con i nuovi veicoli “green” ricade inoltre nei giorni del “Mese verde”, che ha visto Poste Italiane impegnata nel sostenere la consapevolezza delle buone pratiche ecosostenibili, anche con iniziative sul territorio siciliano, quali l’abbassamento o lo spegnimento delle luci in diverse sedi dell’Isola lo scorso 25 marzo. Il mese dedicato all’attenzione all’ambiente si chiuderà il 22 aprile con la Giornata Mondiale della Terra (Earth Day), ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite per celebrare la salvaguardia del pianeta.

L’impegno alla transizione verde di Poste Italiane, che sul fronte della mobilità si traduce al momento in 13mila veicoli green in marcia, punta a contribuire all’obiettivo della Carbon Neutrality – ossia zero emissioni nette di gas a effetto serra - fissato dall’azienda per il 2030.

Con i nuovi mezzi elettrici, dunque, la mobilità dell’azienda è sempre più sostenibile/ecologica, in linea con il piano in materia di sostenibilità ambientale e sociale del gruppo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Veicoli green per inquinare meno? Poste in prima linea con i suoi nuovi veicoli ad impatto ridotto

AgrigentoNotizie è in caricamento