Domenica, 21 Luglio 2024
Musica / Porto Empedocle

Il dj empedoclino Charlie Iapicone si esibisce al “Fabric”: a 26 anni è in una delle consolle più prestigiose di Londra

Decisamente prolifica la sua produzione dedicata alla house music: la traccia intitolata “Playhouse 1973” è stata suonata dalla star Jamie Jones per il progetto “Cercle Music”

Ha solo 26 anni ma ha già deciso che “fare il dj” sarà la sua attività principale. Non è facile dedicarsi a questo lavoro - che nasce prima di tutto dalla passione per il collezionare musica per poi condividerla in pubblico generando emozioni - a livello professionistico. In un territorio decentrato e difficile come la provincia di Agrigento spesso risulta quasi impossibile. Ma in 12 anni di attività Charlie Iapicone, empedoclino, è riuscito non solo ad oltrepassare i confini siciliani ma anche quelli italiani approdando a Londra e riuscendo ad esibirsi non in un club qualunque, ma addirittura al “Fabric”.

“Un’esperienza entusiasmante - ha detto Charlie - che segna l’inizio di un percorso che ormai ho deciso d’intraprendere in maniera definitiva. Non solo tornerò a suonare presto in questa prestigiosa consolle, ma mi trasferirò stabilmente a Londra perché è lì che si concentra tutto”. 

Charlie Iapicone DJ 2-2-2

La capitale britannica, infatti, è stata sempre un punto di riferimento indiscutibile per qualsiasi corrente musicale, per chi ama fare ricerca, possedere rarità e chicche introvabili. Non poteva fare eccezione la cosiddetta “club culture” che, a Londra, attrae il pubblico più esigente e competente. E naturalmente i dj con maggior talento. 

Charlie Iapicone ha così mostrato di avere tutte le risorse per entrare in questo circuito internazionale molto ristretto e di qualità.

Lo prova anche la sua attività parallela di producer, ormai imprescindibile per i dj. Negli ultimi 2 anni ha realizzato 8 tracce tutte presenti nelle principali piattaforme di streaming. Una di queste, che fa parte dei suoi esordi discografici, s’intitola “Il Santo Nero” ed è un chiaro riferimento e un omaggio alle sue radici.

Ma quella che ha avuto più successo fino a questo momento, che non figura tra le prime 8 perché realizzata insieme a Len Vitz, si chiama “Playhouse 1973” ed è un rifacimento del disco di Vince Charming intitolato “Silk 86”. E’ stata un grande successo nel circuito underground, a tal punto che la star Jamie Jones ha deciso di proporla durante un esclusivo evento del progetto “Cercle Music”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il dj empedoclino Charlie Iapicone si esibisce al “Fabric”: a 26 anni è in una delle consolle più prestigiose di Londra
AgrigentoNotizie è in caricamento