Di Rosa: "Lavoratori in strada senza mascherine e guanti, le autorità intervengano"

"Lanciamo questo grido d'allarme ancora una volta - dice -: non si può mandare allo sbaraglio chi presta attività di fatto pubbliche rischiando il contagio ma ancora di più di contagiare"

(foto ARCHIVIO)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Operatori di aziende che gestiscono servizi pubblici in strada senza mascherine e guanti? A lanciare l'allarme è il responsabile del movimento "Mani libere" Giuseppe Di Rosa.
"Ci giunge oggi un appello da semplici cittadini - dice - che ci dicono di avere incrociato 'dipendenti di varie aziende di servizi essenziali' a lavoro tra le abitazioni delle varie città della provincia, 'sforniti di attrezzature per la tutela da contaminazione, in regola con le vigenti normative'. Lanciamo questo grido d'allarme ancora una volta: non si può mandare allo sbaraglio chi presta attività di fatto pubbliche rischiando il contagio ma ancora di più di contagiare. Le autorità preposte - conclude - facciano qualcosa per la 'tutela della salute pubblica'”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • "Fase 2": movida e assembramenti, alcol vietato dalle 21 e locali chiusi a mezzanotte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento