Domenica, 14 Luglio 2024
Attualità

Libero Consorzio, Di Pisa incontra gli studenti ricordando Aldo Moro

La manifestazione è stata preceduta dalla proiezione di un docufilm di repertorio che ripercorre le fasi cruciali della vicenda

Quali furono gli intrighi internazionali che determinarono il caso Moro? Quali gli scenari politici? Ci fu il coinvolgimento di poteri forti dello Stato? Di questo si è parlato ieri pomeriggio nell'Aula Aldo Moro del Giardino nel corso di un incontro del Commissario straordinario del Libero Consorzio di Agrigento, Alberto Di Pisa, con gli studenti del Liceo Scientifico e delle Scienze Umane “R. Politi” di Agrigento. 

“Il caso Moro, quarant’anni dopo” è stato, infatti, il titolo dell'iniziativa che ha coinvolto, dicevamo, studenti e docenti del liceo agrigentino. Un incontro partecipato, nel quale Di Pisa, carte alla mano, ha raccontato  il “suo” Moro, rispondendo, poi, alla numerose domande degli studenti.

La manifestazione è stata preceduta dalla proiezione di un docufilm di repertorio che ripercorre le fasi cruciali della vicenda: dal  rapimento in via Fani, al ritrovamento, il  9 maggio del 1978, del corpo disteso nel bagagliaio di una Renault 4 rossa, parcheggiata in via Caetani, a metà strada fra la sede della Dc in piazza del Gesù e quella del Pci in via Botteghe Oscure. Nel corso dell'incontro il commissario straordinario ha analizzato alcuni punti oscuri del caso Moro che ancora permangono o che non sono stati sufficientemente approfonditi,  svelando, anche,alcuni retroscena della vicenda.

L'incontro si è inserito  nel contesto del progetto di Alternanza Scuola - Lavoro denominato “Fuoriclasse”, che alcuni studenti del Liceo “Politi” di Agrigento svolgono nel Settore Urp e Stampa del Libero Consorzio Comunale di Agrigento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libero Consorzio, Di Pisa incontra gli studenti ricordando Aldo Moro
AgrigentoNotizie è in caricamento